facebook rss

L’ultimo ‘Ciak’:
chiude la storica catena di noleggio film,
con lei cresciute intere generazioni (VIDEO)

domenica 8 gennaio 2017 - Ore 17:59
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

Un pezzo di storia del territorio fermano che chiude i battenti. Intere generazioni, dalla fine degli anno ’80 ad oggi, sono cresciute con i film a noleggio presso uno dei tanti punti vendita della storica catena. Oggi, purtroppo, l’annuncio che nessuno avrebbe mai voluto sentire: le ultime due videoteche Ciak di Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio chiuderanno i battenti per sempre il prossimo 15 marzo.

Una realtà talmente amata e radicata nel Fermano a cui neanche colossi americani come Blockbusters sono riusciti a tenere testa. Ciak è rimasto sempre lì, punto di riferimento per tutti coloro che chiedevano consigli su quale film vedersi in compagnia di familiari, amici, parenti, la soluzione ad un sabato sera di pioggia o freddo.

Cristian Falzolgher e Pierfrancesco Romandini sono amareggiati e allo stesso tempo circondati dall’affetto di centinaia di clienti che, non appena appresa la notizia, li hanno tempestati di messaggi di solidarietà e vicinanza.

“Dopo quasi 26 anni di attività è arrivato il momento di chiudere – ci spiegano Cristian e Pierfrancesco – siamo arrivati a questa decisione perché è sempre più difficile tenere testa all’illegalità che imperversa in questo settore. Pensiamo alla pirateria, alla vendita abusiva lungo le strade. Nessuno ci ha mai tutelati a livello nazionale ed ora facciamo fatica a proseguire. Prima hanno chiuso molti negozi di dischi, ora purtroppo tocca a noi. Un fenomeno che comporta anche la perdita di posti di lavoro. Il 15 marzo chiuderemo sia a Porto San Giorgio che a Porto Sant’Elpidio. Vogliamo ringraziare le due amministrazioni comunali, con i vari sindaci che si sono succeduti, per la vicinanza e la disponibilità data nel corso degli anni fino ad oggi“.

Una realtà che ha vissuto il suo boom degli anni ’90. In 26 anni i due punti vendita di Ciak Video a Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio sono stati molto più che delle semplici videoteche. Un punto di ritrovo e di confronto per appassionati di cinema e non solo. “Sono nate tante amicizie con i clienti – proseguono Pierfrancesco e Cristian – un vero e proprio fenomeno sociale. La gente veniva, ci chiedeva consigli sui film, si è creato un rapporto umano unico. Il piacere di affittare un film e vederlo il casa in compagnia. Tanti ragazzi, oggi adulti, sono cresciuti insieme a noi”.

In effetti per gli abitanti della provincia era quasi scontata la presenza di Ciak, un vuoto che si farà sentire. Un archivio con migliaia di titoli di tutti i generi (nell’immaginario dei ragazzini c’era anche il brivido del proibito con la sala hard) che nel periodo che anticipa la chiusura sono in vendita a prezzo scontato. Abbiamo chiesto a Cristian e Pierfrancesco quali sono stati i film più richiesti durante l’attività di Ciak: “Al primo posto c’è sicuramente Titanic, quando uscì a noleggio fummo ricoperti di richieste, discorso simile per Avatar. Sono andati molto bene anche Indipendence Day, tutta la saga di Harry Potter e de Il Signore degli Anelli. Quando avvenne il passaggio dalla videocassetta al dvd fu notevole lo sforzo nel sostituire tutto l’archivio. Abbiamo visto che oggi è in corso anche un cambiamento culturale. Il film viene sostituito dalle serie tv, più brevi e veloci da vedere”.

Il futuro? “Ce la faremo – concludono Cristian e Pierfrancesco – stiamo cercando di reinventarci, ancora una volta”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X