facebook rss

“Opposizione sterile e solo distruttiva”, la maggioranza replica a Zacheo sulle accuse per il Natale

FERMO - I consiglieri Pascali, Paci e Pascucci a Zacheo: "Accuse che in passato si sono sempre rivelate un buco nell'acqua (in questo caso nel ghiaccio)"
lunedì 9 gennaio 2017 - Ore 15:21
Print Friendly, PDF & Email

“Per l’ennesima volta, come un disco rotto, il consigliere Zacheo trova il tempo di fare accuse che in passato si sono sempre rivelate un buco nell’acqua (in questo caso nel ghiaccio)”. Giulio Pascali, Stefano Paci e Nicola Pascucci consiglieri di maggioranza replicano agli attacchi del consigliere comunale di Io Scelgo Fermo Pasquale Zacheo in merito a presunte irregolarità relative alla pista di pattinaggio di piazza del Popolo.

“La prima precisazione – scrivono i tre consiglieri di maggioranza –  è sulla frase ‘sperpero di denaro pubblico’ che respingiamo con forza al mittente, e anzi ci teniamo a sottolineare come rispetto allo scorso anno ci sia stato un risparmio di investimento a fronte di una più ampia offerta sul Natale a Fermo. La delibera di giunta parla di € 50000 per tutte le spese del Natale quindi non capiamo la sua cifra da dove derivi. Proprio perchè venivamo da mesi difficili dopo il sisma che ha colpito la nostra città, c’è stata grande attenzione alla spesa e ai cittadini. Questi ultimi hanno potuto vedere come abbiamo agito nell’emergenza al fronte di chi, come Zacheo, è evaporato in un momento così difficile”.

Pascali, Paci e Pascucci aggiungono: “Il Natale quest’anno ha rappresentato, oltre il solito festeggiare in famiglia e con la comunità cittadina, una speranza di serenità anche per le popolazioni più colpite che sono nostre ospiti nelle strutture ricettive della costa e che abbiamo piu’ volte coinvolto. Le iniziative di Piazza e di tutta la città, rappresentano il modo per dare un pizzico di serenità e normalità post terremoto. A tal proposito proprio ieri con il grande successo per il Presepe vivente e l’arrivo delle Befane si sancisce una considerazione importante: non è solo la spesa quando si fa un investimento per la comunità ma anche il successo, la resa, come d’altronde è per qualsiasi attività dove c’è un esborso di denaro che sia essa pubblica o privata. Ebbene il successo è dato oltretutto da numerose presenze perfino di fuori provincia che sono venute a Fermo ad acquistare da attività anche dei territori terremotati presenti nelle bancarelle o a passare un pomeriggio in città”.

In merito alla parte tecnica i consiglieri di maggioranza aggiungono: “Già abbiamo precisato più volte sulla stampa e in Consiglio, con documenti che i bandi e le delibere sono tutte assolutamente regolari, ( non avrebbe avuto senso fare la commissione Pubblico Spettacolo che include anche le forze dell’ordine quando delle persone vanno in piazza come durante le festività natalizie) ma permetteteci una battuta: da un consigliere che lo scorso anno aveva posto il problema del peso della pista di ghiaccio che andava ad insistere sulle cisterne romane sotto, cosa possiamo aspettarci? Non sa nemmeno precisamente dove si trova un monumento internazionale della sua città, ci fa dubitare sia informato bene sui fatti. Zacheo che non riesce dall’inizio della legislatura a fare una opposizione costruttiva come fanno i suoi colleghi di banco, partecipando in commissione o Consiglio con emendamenti, idee, proposte da noi accolte se ritenute opportune e vantaggiose per la città. La sua opposizione è sterile e solo distruttiva. Ricordiamo infatti che secondo il suo ragionamento, in cui non basterebbe la delibera per le manifestazioni, da decenni le amministrazioni che si sono succedute, avrebbero messo in difficoltà la sicurezza dei cittadini con iniziative come il Carnevale, il Mercatino ecc ecc”.

Da qui i tre consiglieri concludono: “Chiudiamo facendo un’ultima considerazione: quando il consigliere di minoranza parla di ‘vantarsi di portare la gente in Piazza’ ci sta facendo un complimento velato? Perchè negli anni precedenti con spese simili non c’era niente di paragonabile, e dal nostro insediamento oltre a ripopolare Piazza come non si vedeva da decenni (ma lui evidentemente non può ricordarselo perché non c’era), sono state aperte 14 nuove attività commerciali. Non solo, la nostra splendida cittadina, come citato da Zacheo, non aveva mai avuto un Regolamento di Arredo Urbano che abbiamo approvato nell’ultimo Consiglio Comunale e che va nell’ottica di tutelare il nostro capoluogo a partire da Piazza, per sviluppare il più possibile il Turismo. Come stavamo facendo con eccellenti risultati prima del sisma”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X