facebook rss

Gustare pesce con vista sui Sibillini: torna la rievocazione storica del Baccalà

martedì 10 gennaio 2017 - Ore 13:01
Print Friendly, PDF & Email

 

di Alessandro Giacopetti

Non chiamatela sagra ma festa o ancora meglio rievocazione storica del Baccalà. E’ quella che si svolgerà a Montelparo venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 gennaio. Venduti tutti gli oltre 7000 biglietti che portano nel borgo della valle dell’Aso persone da tutte le Marche e da regioni limitrofe come Abruzzo e Umbria. Per quanti hanno acquistato il biglietto, chiamato “coppu”, prevede una porzione di Baccalà Gaspè condita con Olio di oliva novello, una filetta di pane fresco e un litro di vino. Per capire il motivo per cui nel borgo di Montelparo, che fa parte dell’unione montana dei Comuni, si svolga un appuntamento caratterizzato da un piatto di pesce, bisogna gettare uno sguardo alla storia.
Si narra, infatti, che i Frati Agostiniani erano presenti a Montelparo già nel 1290 e che correva l’anno 1703 quando un terremoto danneggiò il loro convento, situato nel lato ovest della collina su cui sorge il paese. I cittadini montelparesi parteciparono ai lavori di ricostruzione, al termine dei quali i frati vollero ringraziare la popolazione per il contributo organizzando un banchetto a base di pregiato baccalà. Oggi l’ex convento, situato accanto alla chiesa di Sant’Antonio è stato trasformato in un ostello, al piano superiore, mentre nel chiostro vi è il Centro di Interpretazione del Paesaggio e il museo di arte sacra. Il Convento di Sant’Agostino fu costruito dai Padri Agostiniani nel 1686 su disegno del Cavalier Onofri da San Ginesio. Affonda le radici nella storia, quindi, l’abbinamento tra festa di Sant’Antonio e Festa del Baccalà.
“Inagibile lo storico Cantinone a seguito delle scosse del recente terremoto, il luogo scelto quest’anno per ospitare i visitatori sarà una tensostruttura riscaldata situata in Piazza Marconi, – spiega il sindaco Marino Screpanti – dove saranno allestiti i tavoli, mentre il baccalà verrà cucinato nei locali della palestra comunale”.
Nei tre giorni dell’evento Montelparo sarà animato anche da mercatini di antiquariato artistico e prodotti tipici del territorio venduti direttamente dai produttori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X