facebook rss

Contributi Tari per le famiglie
con ragazzi all’università:
oltre 250 domande

FERMO - Il sindaco Calcinaro: "Questo bando ha avuto un ottimo riscontro e rappresenta una misura di civiltà in quanto un figlio che frequenta l’università fuori non può essere un peso economico per le famiglie nel rapporto con il Comune"
giovedì 12 gennaio 2017 - Ore 16:10
Print Friendly, PDF & Email

Sono più di 250 le domande pervenute al Comune di Fermo per aderire al bando (scaduto a metà dicembre) promosso allo scopo di erogare un contributo per il pagamento della Tari 2017, destinato alle famiglie con figli iscritti a corsi universitari, dimoranti fuori Comune.

L’importo del contributo erogato sarà pari alla differenza tra la somma dovuta per la Tari 2017 (calcolata sulla base del nucleo familiare anagrafico) e quella teoricamente dovuta senza la presenza dello/degli studente/studenti.

“Per poter accedere al beneficio era necessario essere residenti nel Comune di Fermo, avere uno o più figli iscritti ad un corso universitario di laurea ad esclusione di scuole di specializzazione, master post laurea ecc., figlio o figli iscritti a corsi universitari che – fanno sapere dal Comune – vivono per esigenze di studio nella sede universitaria fuori dal Comune di Fermo; figlio o figli titolari di un contratto di locazione/comodato di un alloggio o di un posto letto nella sede universitaria assegnato in base alle vigenti norme del diritto allo studio”.

Questo bando ha avuto un ottimo riscontro e rappresenta una misura di civiltà in quanto un figlio che frequenta l’università fuori non può essere un peso economico per le famiglie nel rapporto con il Comune di Fermo. Si tratta di un risultato che abbiamo voluto perseguire perché abbiamo sempre creduto che sia necessario sostenere e aiutare le famiglie che vogliono investire nella formazione dei propri figli e questo bando ne è una testimonianza – ha dichiarato il sindaco Paolo Calcinaro – questa azione si aggiunge a tutte quelle altre, nuove e mai adottate prima, che in questi mesi abbiamo intrapreso in questo senso proprio per venire incontro sia ai bisogni ed alle necessità dei nuclei familiari che nei confronti di chi versa in situazioni di difficoltà”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X