facebook rss

Quando la diversità è un valore: il coach degli azzurri paralimpici ospite alla Nardi

giovedì 12 gennaio 2017 - Ore 11:46
Print Friendly

Ruud Koutiki, Assunta Legnante e Mauro Ficerai agli Europei di Swansea

Sarà l’incontro con Mauro Ficerai, allenatore della nazionale azzurra paralimpica di atletica, e con Ruud Koutiki Tsilulu, giovane atleta disabile fuggito dalla guerra, ad aprire l’edizione 2017 del Progetto Renato, promosso dall’Isc Nardi di Porto San Giorgio assieme alla società sportiva Atletica Sangiorgese in ricordo del suo fondatore, Renato Rocchetti, e in collaborazione con l’amministrazione comunale. L’appuntamento è per venerdì 13 gennaio alle ore 9 nell’aula magna della sede centrale in Viale dei Pini e alle ore 11 nell’auditorium di Borgo Rosselli per le classi della scuola media. Quest’anno il progetto prevede una serie di attività che si concluderanno con le gare di atletica con protagonisti gli alunni dell’Isc. Ma ci saranno anche sessioni mirate durante l’anno, curate dagli istruttori dell’Atletica sangiorgese assieme ai docenti della scuola, oltre a un concorso di disegno. I vincitori prenderanno parte al Golden Gala di Roma. Il Progetto Renato è nato nel 1994, a Porto San Giorgio, in ricordo del fondatore dell’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, come un ponte tra i valori sportivi incarnati dalla figura leggendaria del padre dello sport sangiorgese e le speranze di cui i ragazzi sono portatori. Tutti gli anni, grazie alla collaborazione tra Atletica Sangiorgese e Istituto Scolastico Comprensivo “Sigismondo Nardi”, il progetto è riuscito a coinvolgere centinaia di giovani, avvicinandoli al mondo dello sport e offrendo loro momenti importanti di divertimento, socializzazione e crescita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X