facebook rss

Sfugge ai controlli di frontiera,
i poliziotti lo scovano a Lido Tre Archi:
scatta il rimpatrio per un tunisino

FERMO - Gli agenti del commissariato di Fermo hanno anche arrestato un 28enne. Il ragazzo doveva scontare 6 mesi di reclusione ma era a casa di una donna a Lido Tre Archi
giovedì 12 gennaio 2017 - Ore 15:49
Print Friendly

Non un giorno di pausa per la polizia nei controlli a tutto campo contro criminalità, spaccio e prostituzione. E anche immigrazione clandestina. Nella prima mattinata di ieri gli operatori della squadra Anticrimine del commissariato di Fermo, con in testa il dirigente Leo Sciamanna, hanno rintracciato a Lido Tre Archi, all’interno dell’abitazione di una donna in regime di detenzione domiciliare, un tunisino, M.A.S. le iniziali, di 20 anni. L’uomo era arrivato illegalmente in Italia circa 5 mesi fa, sottraendosi ai controlli di frontiera. Per tale ragione la Prefettura di Fermo, essendo il 20enne illegale sul territorio nazionale, ha emesso nei suoi confronti un decreto di espulsione. In collaborazione con l’ufficio Immigrazione della questura di Ascoli Piceno, dopo la formale richiesta, al ragazzo è stato assegnato dal ministero un posto nel Cie di Brindisi. Il giovane è stato così accompagnato in Puglia dalla polizia, in attesa di essere rimpatriato in Tunisia. 

I controlli assidui svolti nel quartiere Tre Archi da parte del personale della sezione Anticrimine del commissariato, sempre rimanendo agli ultimi giorni, hanno permesso alla polizia di rintracciare all’interno dell’abitazione di una donna residente nel rione costiero di Fermo, un giovane italiano, F.A.M., le iniziali, di 28 anni, che è stato tratto in arresto perché su di lui pendeva un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura della Repubblica di Fermo, dovendo il giovane scontare la pena di 6 mesi di reclusione per il reato di evasione. L’uomo, dopo le formalità, è stato trasferito nel carcere di Fermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X