facebook rss

Fermana, a Castelfidardo
per iniziare l’anno nuovo
sotto i migliori auspici

SERIE D - La capolista sfida in esterna la compagine biancoverde invischiata nella lotta per non retrocedere. Mister Destro predica umiltà e concentrazione, senza calcoli basati sulla classifica del momento
sabato 14 gennaio 2017 - Ore 17:20
Print Friendly

La gioia per un recente gol canarino

FERMO – Castelfidardo – Fermana è un testa – coda, con i canarini in testa alla graduatoria con 32 punti ed i biancoverdi penultimi a quota 14, dopo che i 3 conquistati contro il Chieti, società dichiarata fallita, sono stati tolti a tutti. Questo divario abissale non deve ingannare perché i locali in casa quest’anno hanno vinto 4 volte, pareggiato 3 e perso una sola. Solo domani pomeriggio sapremo se l’ottimo curriculum interno resisterà anche al “rullo compressore” esterno della Fermana, che lontano dal “Recchioni” ha conquistato 5 vittorie ed un pareggio (16 punti, esattamente la metà del totale).

Domani il San Nicolò risposa (avrebbe dovbuto incontrare il Chieti, radiato dieci giorni fa) e mercoledì dovrebbe salire a Fermo per il recupero della prima di ritorno (ore 14.30), salvo altra neve, prevista in abbondanza.

Il sintetico del “Postacchini” di Capodarco come sempre è stato teatro della rifinitura dei canarini, che, agli ordini di mister Destro e finalmente con una temperatura gradevole, hanno effettuato questa mattina l’ultima seduta in vista del difficile match in programma domani a Castelfidardo, primo impegno del 2017 per i gialloblù.

Al termine, è come sempre il tecnico piemontese a tracciare il quadro della situazione:”Abbiamo lavorato bene, allietati da un bel sole che mancava da un pezzo, il che non guasta mai – ha dichiarato il tecnico, che domenica scorsa insieme ai suoi ragazzi proprio a causa del maltempo ha incassato il rinvio del match con il San Nicolò (verrà recuperato mercoledì prossimo, orario ufficiale) – durante tutta la settimana abbiamo comunque sempre cercato di effettuare al meglio la preparazione, nonostante i problemi climatici e logistici. Siamo assolutamente consapevoli di andare ad affrontare una partita insidiosissima, con un avversario che ci darà battaglia dal primo all’ultimo minuto. La classifica in questo momento non consente al Castelfidardo di poter fare altrimenti – ha proseguito Destro – si tratta di una formazione dotata di ottime individualità in ogni reparto, difesa, centrocampo e attacco, che oltretutto è uscita rinforzata dalla sessione invernale di mercato. Sarà anche vogliosa di riscattare le ultime battute di arresto e farà di tutto per sorprenderci. Dal canto nostro dobbiamo invece essere bravi a non sottovalutare il loro valore e a scendere in campo con la loro stessa determinazione e concentrazione. Ci teniamo davvero a iniziare bene l’anno e a riprendere il nostro cammino, con il sostegno di tutto l’ambiente e dei nostri tifosi”.

I convocati – Amendola, Bossa, Clemente, Comotto, D’Angelo, Ferrante, Forò, Gadda, Ghiani, Ispas, Maghzaoui, Manè, Margarita, Marti, Misin, Molinari, Petrucci, Polimanti, Torresi, Urbinati, Valdes, Valentini.

Arbitro – Dirige Bitonti di Bologna, un solo precedente due anni fa: a Fermo contro il Giulianova finì 1-3 per gli abruzzesi, ci fu anche un rigore trasformato dal giallorosso Marco Mariani, quest’anno in gialloblù.

I precedenti – Questa è la undicesima volta nella storia che la Fermana gioca a Castelfidardo. Negli ultimi due anni di serie D i gialloblù al Mancini hanno vinto 0 – 1 con rete di Tozzo e rigore dello 0 – 2 sbagliato da Bellucci al 95′, mentre lo scorso anno hanno pareggiato 1 – 1 con rete di Bossa. Nove anni fa vittoria corsara per 0-2 (reti di Cazzella e Recchia). Nel 1988/89 pareggio (0 – 0), poi gli altri sette precedenti si trovano tutti tra il 1949 e il 1959 e si registrano una vittoria canarina (0 – 2), due pari e ben tre sconfitte dei gialloblù di cui una addirittura sonora: 5 – 1 con poker del centravanti di casa Castellani e la rete della bandiera di Mario Grassi.

Paolo Bartolomei


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X