facebook rss

Da Las Vegas e Petritoli, i sette giorni di vacanza di Brandee sono diventati ‘casa’

(ENGLISH VERSION) PETRITOLI - Una volta arrivata a Petritoli, per Brandee è stato un vero e proprio colpo di fulmine: "Cinque minuti dopo che sono arrivata, sono andata al bar del posto per mangiare qualcosa. Il proprietario, Gentile Alessandrini (Antico Bar Comunale), è stato così accogliente e subito mi ha presentato alla gente. Così invece che raggiungere il mio gruppo sono rimasta con tutti i miei nuovi amici a bere, ridere e mangiare. Mi sono sentita immediatamente a casa"
domenica 15 gennaio 2017 - Ore 15:31
Print Friendly

Brandee Sweesy

di Paolo Paoletti

Tutto è iniziato con una settimana di vacanza/lavoro a Petritoli.  Brandee Sweesy non avrebbe mai immaginato che quei sette giorni trascorsi nel comune della Valle dell’Aso le avrebbero cambiato la vita per sempre, tanto da decidere di lasciare Las Vegas, negli Stati Uniti,  la città in cui ha vissuto, per iniziare un’avventura in giro per l’Italia, la Grecia e Malta. E così quei sette giorni sono diventati mesi.  Era il 24 giugno 2015 quando arrivò per la prima volta. Per via del rispetto dei termini permesso di soggiorno ha dovuto fare ritorno un paio di volte negli Stati Uniti, ma ormai il suo cuore ha scelto. 

“Vivevo a Las Vegas – racconta Brandee – alcuni miei amici hanno organizzato una ‘mastermind’ e hanno trovato Palazzo Mannocchi come sede. Il  ‘mastermind’ è un gruppo d’imprenditori che incontra e condivide le migliori soluzioni lavorative per il proprio business, una ‘tempesta d’idee per aiutarsi a vicenda. Questa in particolare era focalizzata sulla salute e l’avventura: mongolfiere, ricerca del tartufo, escursioni a cavallo ecc. L’idea era di restare per una settimana e poi continuare  a viaggiare”.

Una volta arrivata a Petritoli, per Brandee è stato un vero e proprio colpo di fulmine: “Cinque minuti dopo che sono arrivata, sono andata al bar del posto per mangiare qualcosa. Il proprietario, Gentile Alessandrini (Antico Bar Comunale),  è stato così accogliente e subito mi ha presentato alla gente. Così invece che raggiungere il mio gruppo sono rimasta con tutti i miei nuovi amici a bere, ridere e mangiare. Mi sono sentita immediatamente a casa”.

Così durante quella che sarebbe dovuta essere la settimana del mastermind Brandee è stata più tempo tra gli abitanti di Petritoli che con il suo team di lavoro. “Al termine della settimana – racconta Brandee – per la prima volta in via mia ho sentito una profonda tristezza nel dover ripartire. Ho viaggiato in giro per il mondo ma non ho mai sperimentato un tale dispiacere. Così ho deciso che sarei rimasta un’altra settimana, e poi un’altra ancora. Poi ho preso un appartamento. Ho iniziato a tenere dei miei propri ‘mastermind’ con la gente del posto per aiutarli a costruire un progetto di economia locale. E’ dura da descrivere: il paese, le persone, proprio non riuscivo più a partire”. 

Da qui Brandee si è impegnata a far conoscere per passione, partendo dagli Statas, la nostra terra e  nostri prodotti. Un collegamento tra territorio fermano e Stati Uniti. “Sono tornata negli USA con un amico del posto. Volevamo far conoscere i prodotti tipici del posto e della regione. Questo rimane tutt’ora l’obiettivo. Appena tornata a Petritoli ho voluto dar vita ad un modo per permettere alle persone che come me sono rimaste innamorate di questi posti di restare connesse in modo diretto con noi e che magari vogliono tornare a visitare queste terre”.

Il risultato? Un gruppo Facebook chiamato ‘Petritoli, Italy – We LOVE our friends!’ in cui Brandee promuove negli Stati Uniti quelle che sono le nostre bellezze. “Come risultato di questo gruppo Facebook – ci racconta Brandee – diverse persone stanno programmando di fare ritorno in queste zone nei prossimi mesi. Tenere questa gente costantemente in contatto con questo territorio, anche quando si trovano molto lontano, ricorda loro perché amano così tanto queste zone. Poi lo condividono con i loro amici e tornano a fare visita. Quindi il gruppo Facebook serve a promuovere la zona ed essere sicuri che tutti si sentano sempre benvenuti”.

Brandee è un’esperta di marketing online, per lei è ovvio  portare quella che è la sua competenza per aiutare gli stranieri a scoprire la nostra bella regione. Lo fa semplicemente per passione, senza altri interessi. “I social media sono uno strumento straordinario per portare consapevolezza di quella che è la nostra regione ancora non scoperta.  E’ la mia passione. Queste persone scoprono il vero stile di vita italiano che questi piccoli paesi offrono. E poi, ovviamente, c’è qualcosa di molto speciale in Petritoli. Le persone sono fantastiche e calorose e tutti quelli che vengono a visitarla restano innamorati della gentilezza della gente del posto. Quando la gente all’estero pensa all’Italia, fanno riferimento alle ovvie Roma, Firenze, Venezia. Voglia che la gente scopra le Marche e tutte le bellezze che questo territorio ha da offrire. Qui tutti fanno in modo di poter realizzare quello di cui hai bisogno. E questo non lo si può sperimentare in nessun altro posto al mondo“.

 

 

—————————————————————————————————————————————–

 

From Las Vegas to Petritoli, Brandee seven days vacation became ‘home’

 

by Paolo Paoletti

It all started with a week of vacation/work in Petritoli. Brandee Sweesy never imagined that those seven days spent in the small town of the Aso Valley would change her life forever. She decided to leave Las Vegas, in the United States, the city where she lived, to set off on an adventure around Italy, Greece and Malta. And so those seven days have become months. It was June 24, 2015 when she arrived here for the first time. Because of the terms residence permit she had to return a couple of times in the United States, but her heart has chosen.

“I was living in Las Vegas – says Brandee – Some friends of mine were putting on a mastermind and found Palazzo Mannochi. A mastermind is where business people get together and share what is working best in their businesses and brainstorm to help each other. This one in particular was also focused on health and adventure. Hot air ballooning, truffle hunting, horseback riding, etc. I was meant to be here for 1 week and then I was going to travel around after”.

Once she arrived in Petritoli, for Brandee it was a real love at first sight: “5 minutes after I arrived I went to the local cafe to get food. The owner of the cafe Gentile Alessandrini (Antico Bar Comunale) was so friendly and immediately introduced me to people. Instead of joining my group I remained with all of my new friends drinking, laughing, eating. For me it immediately felt like home”.

So, during what should have been a week of mastermind, Brandee spent all of her time with the residents of Petritoli instead of her group.

“At the end of the week – says Brandee – for the first time in my life I felt a deep sadness to leave. I have traveled the world and never had experienced such a deep sadness. So I decided I would stay another week, then another. Then I got a flat. Started holding my own masterminds with the locals to help build the local economy. It is hard to describe: the village, the people, I just could not bring myself to leave”.

From here Brandee has launched a territorial promotion project, not a work but a passion. A connection between the Fermano territory and the United States. “My first goal was to start a tourism business and I returned to the US with a friend from here that shared my passion for bringing awareness of the amazing local products. We wanted to promote local products and the region. That remains the goal. When I returned this time I wanted a way for people that fall in love with here, like I did, to always feel connected with us and want to return”.

The result? A Facebook group called ‘Petritoli, Italy – We LOVE our friends!’ where Brandee promotes our territory in the United States. “And as a result of the FB group – says Brandee – several people are planning to return in the coming months. Keeping in contact with people and allowing them to feel the connection with here even when they are far away. They remember why they love here. And then they tell friends, they return, etc. So the Facebook group is to promote the area and to be sure that all always feel welcome”.

Brandee’s business is on the internet and, as an online marketer, for her it is obvious that to help people discover our beautiful region, we must use the internet. “Social Media is an amazing tool to bring awareness to our un-discovered region. This is my passion – that people discover “Real Italian Life” that these small villages offer. And of course, there is something very special about Petritoli. The people are amazing and warm and anyone that visits falls in love with the kindness of the people of the village. When people abroad think of Italy they think of all of the obvious – Rome, Florence, Venice. I want people to discover Marche and all the beauty that this area has to offer. Everyone here will go out of there way to make things happen for you. You do not experience this anywhere else in the world“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X