facebook rss

La corale Fra Marcellino
regala emozioni in carcere

FERMO - I canti e le emozioni per portare colori anche nella casa di reclusione di Fermo. Protagonista di un pomeriggio speciale la corale Fra Marcellino da Capradosso, alla presenza di oltre 30 detenuti
lunedì 16 gennaio 2017 - Ore 15:51
Print Friendly, PDF & Email

La corale Fra Marcellino da Capradosso, animata dal consueto spirito di solidarietà, ha risposto all’invito dell’amministrazione comunale di Fermo a portare la musica all’interno della Casa Circondariale della città, dando vita ad una speciale iniziativa inserita nell’ambito dei rapporti di scambio tra l’istituto penitenziario ed il territorio, con l’intento di creare occasioni di interesse artistico e musicale per ospiti ristretti. “Il Concerto, con in programma canti e brani tratti dall’ultimo cd pubblicato dal coro fermano – fanno sapere dalla casa circondariale – si è tenuto sabato scorso alla presenza del sindaco Paolo Calcinaro e dell’assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri. Ad accogliere la formazione corale ed il maestro Stefano Corsi, all’ingresso dell’istituto penitenziario, gli agenti e gli operatori di polizia, la direttrice Eleonora Consoli, il comandante Gerardo D’Errico e l’educatore Nicola Arbusti, i quali si sono fattivamente adoperati per favorire l’iniziativa, accompagnando coristi e musicisti con garbo e professionalità nell’impatto con l’insolito palcoscenico.

L’esibizione è stata particolarmente apprezzata. La musica ha aiutato le emozioni, linguaggio universale che unisce tutti, per questo anche in carcere particolarmente apprezzate le iniziative di musicoterapia che aiutano a vivere meglio le giornate dei detenuti, per far ritrovare loro la giusta serenità. In questo senso si muove la direzione dell’istituto fermano, di concerto con il comandante e l’area trattamentale. Numerosi applausi e coinvolgenti incitamenti durante l’esecuzione dei brani hanno lasciato il posto a strette di mano, manifestazioni di gratitudine e volti sorridenti al momento dei saluti, quando è stato condiviso il proposito di ripetere la riuscita esperienza nella prossima primavera”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X