facebook rss

La forneria Totò inaugura gli eventi letterari 2017: s’inizia con ‘Trasmigrazioni’

EVENTO - L'autrice Simonetta Peci, è scrittrice, attrice e fotografa marchigiana, da molto impegnata a narrare il mondo delle donne attraverso il teatro, con questo libro fornisce lo strumento attraverso cui otto donne si raccontano.
lunedì 16 gennaio 2017 - Ore 18:40
Print Friendly

Venerdì 20 gennaio alle ore 21, La Forneria Totò, in Via Monturanese 1401 a Sant’Elpidio a Mare, inaugura il calendario di eventi per il 2017 con un evento letterario, la presentazione del libro Trasmigrazioni. L’autrice Simonetta Peci,  è scrittrice, attrice e fotografa marchigiana, da molto impegnata a narrare il mondo delle donne attraverso il teatro, con questo libro fornisce lo strumento attraverso cui otto donne si raccontano.

Otto donne vittime di violenza che decidono di reagire e vincendo la paura  riprendono in mano il proprio destino e la propria vita. La curatrice del volume è la Consigliera di Parità della Provincia di Ancona, Pina Ferrario Fazio, che nella prefazione analizza le cause della violenza di genere e fugando tante leggende metropolitane, individua ” nel dominio di una ideologia rigida e stereotipata, sia all’interno che all’esterno delle mura domestiche”, la causa della violenza degli uomini. Per intenderci, la cultura dominante è basata in maniera conscia o inconscia sulla sopraffazione del genere femminile. Le donne che non si adeguano a questo modello dominante, coloro che anelano all’autodeterminazione o alla propria libertà sono demonizzate e sono le vittime della violenza degli uomini. Il problema sembra essere non la debolezza femminile, ma la violenza maschile e in modo particolare la paura  che hanno gli uomini  della libertà delle donne.

Il libro è stato realizzato con l’egida della Commissione delle Pari Opportunità regionale e della sua presidente, Meri Marziali, che nella prefazione  ricorda come più di ottocento donne si sono rivolte, nel 2014, ai centri Antiviolenza e gli autori dei reati siano mariti, fidanzati, conviventi che non accettano la fine di una storia o semplicemente sono ancorati a modelli arcaici che presuppongono la sudditanza della donna nei confronti dell’uomo. Vi è stata in Italia una evoluzione giuridica che non ha trovato, a livello di abitudini e consuetudini,  un corrispettivo nella società. I cambiamenti culturali sono molto lenti e difficili da metabolizzare se costano l’abolizione di  privilegi. L’Italia è, quindi, un paese arretrato in cui vigono ancora gli stereotipi del maschio forte e dominante e della donna debole e accondiscendente. Il Cambiamento passa attraverso l’educazione delle nuove generazioni e fin dall’infanzia.  Saranno ospiti della serata l’autrice, la curatrice e la presidente della Commissione Pari Opportunità Regionale, Meri Marziali. Accompagnerà la presentazione un percorso del gusto con le novità della Forneria Totò per il 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X