facebook rss

Malloni, espugnata la tana di Ortona

SERIE B - Nonostante la negativa costante di stagione, che vede la formazione di coach Domizioli alle prese da sempre con gli infortuni, i biancoazzurri tornano dall'Abruzzo con ulteriori punti che consolidano la posizione playoff
lunedì 16 gennaio 2017 - Ore 01:35
Print Friendly, PDF & Email

ORTONA (CH) – Vittoria importantissima per la Malloni che sbanca il PalaMelilla e conferma il sesto posto in graduatoria in coabitazione con Matera. Un successo, quello dei biancoazzurri, figlio di una prestazione gagliarda condita da un cuore immenso e da una qualità di gioco tornata finalmente ai livelli di inizio stagione.

IL TABELLINO

WERE BASKET ORTONA 70: Gialloreto 14, Di carmine 14, Castelluccia 12, Martone 11,  Svoboda 7, Martelli 6, Musso 4, Di Carmine 2, Agostinone 0, Abassi 0. All. Quilici

MALLONI BASKET PORTO SANT’ELPIDIO 82: Cacace 26, Lovatti 16, Romani 12, Fiorito 11, Cernivani 11, Piccone 6, Lodico 0, Balilli 0, Catakovic 0, Fracassa 0. All. Domizioli

ARBITRI: Marzo e Lucarella

PARZIALI:  6 – 29, 35 – 46, 53 – 65

NOTE: Spettatori circa 300, con 30 unità provenienti da Porto Sant’Elpidio

LA CRONACA

Tuttavia per la Malloni è stata l’ennesima settimana in totale emergenza: assodata l’assenza di Trovato, stavolta si è fermato per una contrattura anche Brighi al quale si è aggiunto Torresi bloccato a letto da un violento virus influenzale. Come se non bastasse Catakovic va in campo con una microfrattura alla mano destra e Cernivani si ferma nel corso del secondo quarto per un colpo alla testa. A tirare avanti baracca e burattini sono Cacace e Lovatti: il primo è in assoluto il migliore in campo con 26 punti a referto, autentica spina nel fianco di Ortona che non riesce ad arginare l’esplosività dell’ala di Loano. Il secondo gioca una delle sue migliori partite con 10 assist e 16 punti all’attivo nonostante i noti problemi alla schiena. L’avvio di Ortona è choc, il primo quarto è monologo Malloni con i biancoazzurri che fanno quello che vogliono. 29 – 6 dopo i primi dieci minuti e seconda frazione che si apre ancora con un super Lovatti che confeziona un gioco da quattro punti. Ortona però non ci sta e aumenta l’intensità difensiva tornando a -11 (35 – 46) all’intervallo.

Dagli spogliatoi esce una squadra di casa ancora più motivata a tornare definitivamente in partita e cosi è: quattro punti di Gialloreto e la bomba di Martelli riportano i locali a -4 (42 – 46) ma è qui che la Malloni mostra tutta la sua maturità. Tripla di Lovatti e Fiorito, due punti di Cacace è PSE nuovamente avanti in doppia cifra (44 – 54). Da li in poi i biancoazzurri saranno bravi a gestire il margine, il parziale chiuso sul 53 – 65 sottolinea la qualità della gara di una Malloni che deve chiedere gli straordinari ad un monumentale Romani e ai baby Lodico e Balilli.

Il finale di gara non regala sorprese nonostante Musso, Gialloreto e Castelluccia tentino di ricucire vanamente il gap che alla fine sarà di 12 punti (70 – 82). Grande la gioia in casa elpidiense per una vittoria di qualità ottenuta in condizioni fisiche a dir poco disastrose e che rinsalda una posizione playoff ora lontana otto lunghezze dal nono posto. Domenica al Palas di Via Ungheria arriva la corazzata Matera, formazione che insieme alla Poderosa Montegranaro è la più in forma del momento.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X