facebook rss

I geologi chiedono ad Errani un incontro urgente: sul post sisma troppe norme e tanta confusione

TERREMOTO – La nota degli Ordini e Collegi Professionali Tecnici delle Marche indirizzata al commissario straordinario: impossibile ricostruire e, nel frattempo, rilevare il danno
mercoledì 18 gennaio 2017 - Ore 19:51
Print Friendly, PDF & Email

I tre Ordini e Collegi Professionali Tecnici delle Marche impegnati dopo il sisma del 2016 da oltre quattro mesi nelle attività di supporto e di sostegno alle popolazioni colpite dai tragici eventi, chiedono un incontro urgente con il Commissario Governativo Vasco Errani. Il fine è quello di analizzare congiuntamente le criticità rilevate in queste prime attività di ricostruzione che coincidono, sostanzialmente, con le operazioni di rilievo delle agibilità e della valutazione del danno.

I sottoscritti Presidenti portano a conoscenza il Commissario e le popolazioni interessate che le mutate condizioni intervenute con le recenti Ordinanze, hanno generato notevole confusione sulla tempistica, sui modi e sui contenuti della ricostruzione stessa, il tutto in una situazione già grave dove sussiste ancora la necessità di procedere ai rilievi di agibilità. Questa situazione non è più sostenibile! Non si può, infatti, contemporaneamente ricostruire e, nel frattempo, rilevare il danno.

Gli stessi Presidenti fanno, quindi, presente che, in tempo di emergenza, questa continua emanazione di norme ha generato nella popolazione e nei tecnici stessi confusione ed incertezza, tant’è che al momento, i professionisti non stanno presentando alcun progetto, neanche per la ricostruzione leggera.

Il primo effetto di tali norme, oggi così difficilmente applicabili, è stata proprio l’ampia e manifesta indisponibilità degli stessi tecnici a proseguire nella campagna di rilevamento FAST che, nonostante tutto, è stata svolta sin qui con spirito di leale e sincera collaborazione.

La continuazione di tale immutato spirito potrebbe facilmente interessare una larga parte degli oltre 6.000 tecnici marchigiani disponibili, coinvolgendoli nella rilevazione FAST, solo se liberati dalle pressanti scadenze poste in essere dalle ultime Ordinanze.

Pertanto, alla luce di quanto sopra, si confida in un pronto accoglimento della presente al fine di concordare la più vicina data per un proficuo e chiarificatore incontro.

 

Il Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ancona Sergio Roccheggiani

Il Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ascoli Piceno Valerino Vallesi

Il Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Fermo Giovanni Ripani

Il Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Macerata Enzo Fusari

Il Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Pesaro e Urbino Luca Storoni

Il Presidente della Federazione degli Architetti delle Marche Paola Storani

Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Ancona Roberto Renzi

Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Ascoli Piceno Michele Laorte

Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Fermo Antonio Zamponi

Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Macerata Fabio Massimo Eugeni

Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Pesaro e Urbino Giorgio Fazi

Il Presidente della Federazione degli Ingegneri delle Marche Pasquale Ubaldi

Il Presidente del Collegio dei Geometri di Ancona Diego Sbaffi

Il Presidente del Collegio dei Geometri di Ascoli Piceno Leo Crocetti

Il Presidente del Collegio dei Geometri di Fermo Tiziano Cataldi

Il Presidente del Collegio dei Geometri di Macerata Paola Passeri

Il Presidente del Collegio dei Geometri di Camerino Marcello Seri

Il Presidente del Collegio dei Geometri di Pesaro e Urbino Carlo Cecchettelli

Il Presidente del Comitato Geometri delle Marche Leo Crocetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X