facebook rss

TERREMOTO
‘Così abbiamo evacuato i bambini’, la preparazione delle insegnanti della Don Dino Mancini: sul posto il sindaco (VIDEO)

mercoledì 18 gennaio 2017 - Ore 13:01
Print Friendly

 

 

di Paolo Paoletti

E’ stata una delle scuole simbolo del sisma: i danni subiti ad ottobre, l’intervento di recupero e messa in sicurezza da parte del Comune e il ritorno in classe. Tanti i ragazzi evacuati, questa mattina, nei vari istituti scolastici del territorio comunale, per le tre forti scosse di magnitudo superiore al quinto grado ( leggi l’articolo). Tra questi anche i bambini della scuola elementare Don Dino Mancini, lungo Viale Trento a Fermo.  Una situazione gestita in modo esemplare dalle docenti  e dal personale dell’istituto guidato dalla dirigente Anna Maria Isidori. Silvia Concetti, Paola Mosca, Michela Bastiani e Barbara Orciani  sono rimaste, insieme al resto del personale, con i bambini di fronte alla scuola, nonostante il freddo e la paura, fino a quando l’ultimo bambino non è stato riaccompagnato a casa dai genitori. Come loro anche tanti altri insegnanti e personale delle altre scuole del territorio provinciale.  Questa mattina alla Don Dino Mancini è arrivato anche il sindaco Paolo Calcinaro che ha voluto controllare di persone le aule.

Abbiamo incontrato le insegnanti nel cortile della scuola di viale Trento.  “Era il momento della ricreazione quindi non si è sentito molto – racconta Michela Bastiani –  Quando ci hanno comunicato che c’è stata una scossa di terremoto abbiamo deciso di far vestire i bambini e siamo usciti dalle classi. Poi abbiamo contattato la segreteria che ci ha dato comunicazione di rimanere fuori finché non arrivassero i genitori. Abbiamo messo in atto quella che è la procedura ogni volta che si verifica questa situazione”.

Non finisce qui. L’abilità delle insegnanti della don Dino Mancini ha fatto si che i piccoli studenti non si siano resi conto di quello che stesse accadendo: “Soprattutto – spiega Silvia Concetti – non abbiamo detto nulla ai bambini che sono usciti senza sapere cosa fosse successo in realtà. Con tutta tranquillità si sono messi in fila per due, siamo usciti, e ci siamo ritrovati tutti nel cortile, come nelle pratiche di evacuazione a cui loro sono abituati ed esercitati”. 

Sindaco Paolo Calcinaro che proprio dalla don Dino Mancini si è complimentato con il personale docente e che ha voluto lanciare un appello alla città:”Le esperienze che purtroppo abbiamo avuto ci hanno migliorato molto, anche sotto questo aspetto. Abbiamo poi un personale docente veramente straordinario. Credo che dovremmo convivere, anche nei prossimi mesi, con questa situazione. Siamo già in giro con i nostri tecnici che stanno già visionando le scuole. Non si registrano criticità. E’ dura. Non posso fare altro che chiedere a tutti i fermani quello che hanno dimostrato fino a adesso, ovvero un gran senso di responsabilità e collaborazione“.

Preparazione e sangue freddo che hanno caratterizzato anche il personale docente e non, degli altri plessi scolastici del Fermano.  Alla Leonardo Da Vinci la dirigente Marinella Corallini  ha diretto tutte le operazioni di  evacuazione su tre piani. Il tutto si è svolto in perfetto ordine e in mezz’ora tutti i 350 alunni sono tornati a casa. Operazioni che hanno interessato in contemporanea tutti i 12 plessi dell’ Istituto. Professionalità ha contraddistinto anche il personale della scuola di Ponte Ete. Qui gli alunni, avvertita la scossa, si sono messi sotto ai banchi in attesa del segnale per poter uscire. Un plauso dunque a tutto il corpo docente e personale scolastico delle scuole della provincia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X