facebook rss

Tragedia all’hotel Rigopiano,
tra i dispersi anche Paola,
abitava a Pedaso per lavoro

giovedì 19 gennaio 2017 - Ore 18:32
Print Friendly, PDF & Email

 

Abitava nella nuova zona di Pedaso per motivi di lavoro. Originaria di Montalto Marche Paola Tomassini è tra i dispersi, insieme al suo fidanzato Marco Vagnarelli di Castignano, dell’hotel Rigopiano. E proprio Castignano era la città in cui molti conoscevano la coppia, come ci spiega una sua collega. 

Sul caso si è mobilitata anche il sindaco di Pedaso Barbara Toce in constante aggiornamento con gli amici della coppia.”Una persona molto brava – racconta il sindaco  Toce che ha dato la massima disponibilità in qualità di primo cittadino – una grande lavoratrice. Non era molto conosciuta in quanto era qui per lavoro”.

Paola aveva preso a Pedaso una sorta di casa d’appoggio per il suo lavoro presso l’Autogrill Campofilone est dell’autostrada A14. Era partita con il suo fidanzato per un fine settimane nel resort Rigopiano. Da ieri alle 16.30 non si hanno più sue notizie. 

«L’ultimo contatto con Marco risale alle 16:30 di ieri pomeriggio e ancora la slavina non era venuta giù: poi più nulla». A parlare è Fulvio Vagnarelli, fratello di Marco Vagnarelli, disperso insieme alla compagna Paola Tomassini all’Hotel Rigopiano a Farindola, travolto ieri da una slavina. «Ci siamo messaggiati su WhatsApp, mi ha scritto che stavano per ripartire, ma c’erano ritardi per via della neve. C’erano dieci auto in fila e stavano aspettando che fosse liberata la strada» racconta Fulvio Vagnarelli all’ANSA.

“Stavano ripartendo. Dovevano andar via al mattino ma a causa del maltempo che bloccava la strada sono dovuti rimanere, fermandosi anche a pranzo. Si era impaurito per la scosse di terremoto, ma non per il maltempo. L’ultimo messaggio mio fratello lo ha mandato a mio figlio – riferisce ancora Fulvio Vagnarelli –  Lo ha avvisato che, visto che non riuscivano ancora a ripartire, rientrava in hotel e che dentro il telefono non prendeva. Da quel momento non abbiamo più notizie di Marco e Paola”.

L’elenco dei marchigiani non finisce qui. C’è anche un giovane originario del Maceratese tra i 20 dispersi dell’albergo Rigopiano di Farindola, in provincia di Pescara, sepolto da una slavina. Si tratta di Marco Tanda, 25 anni (26 il prossimo marzo), nato a Macerata ma che ha sempre vissuto tra Selvalagli di Gagliole e Castelraimondo (da alcuni anni abita a Roma), pilota della Ryanair che da ieri era ospite dell’albergo insieme alla sua fidanzata, Jessica Tinari, 25 anni, nata a Lanciano e residente a Chieti. I nomi dei due ragazzi fanno parte della lista delle 20 persone che risultano essere disperse nel crollo dell’albergo di Rigopiano.

I nomi dei due ragazzi fanno parte della lista delle 20 persone che risultano essere disperse nel crollo dell’albergo di Rigopiano. Tra questi anche una coppia di Castignano (Ascoli), Marco Vagnarelli e Paola Tomassini (originaria di Montalto), oltre alla famiglia che vive a Osimo (leggi l’articolo): un poliziotto, Domenico Di Michelangelo, 41 anni, nato a Chieti, e della moglie, Marina Serraiocco, commerciante di 37 anni, nata a Popoli. Con loro c’era anche il figlioletto. La famigliola stava trascorrendo una vacanza sulla neve. Al momento sono in corso le ricerche da parte dei soccorritori. La polizia ha una lista di 20 ospiti che erano registrati all’hotel più 7 o 8 persone che erano dipendenti della struttura.

Marco Tanda con la sua fidanzata, Jessica Tinari

Marco Tanda risulta essersi registrato ieri in hotel per una vacanza sulla neve. Al momento lui e la fidanzata risultano dispersi. I soccorritori descrivono una situazione drammatica. Ieri l’albergo è stato travolto da una valanga che si sarebbe staccata a causa delle bufere di neve e delle scosse di terremoto. I soccorritori che sono riusciti a raggiungere l’albergo dicono che è stato letteralmente spazzato via dalla valanga. Il timore è che sotto le macerie e la neve ci possano essere molti morti. Due persone sono state trovate vive.

 

 

 

Emanuele Bonifazi

 

Tra i dipendenti dell’albergo c’era un 31enne di Pioraco, Emanuele Bonifazi. Anche lui risulta disperso. Da quattro anni lavorava all’albergo, alla reception. Sono ore di apprensione a Pioraco per il giovane, molto conosciuto nella cittadina così come il padre, Egidio, coordinatore della protezione civile.

Tra i dispersi c’è anche un maceratese, Marco Tanda, 25 anniche era ospite nell’albergo che è stato coperto da una slavina ieri. I soccorsi per trovare i dispersi sono in corso.

 

 

I soccorsi all’hotel Rigopiano

L’Hotel Rigopiano, nel riquadro Marco Tanda

Gli uomini del Soccorso alpino all’hotel Rigopiano


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X