facebook rss

Emergenza sisma e neve, Cesetti: “Non si può dire che non si è dato e che non si è fatto”

sabato 21 gennaio 2017 - Ore 19:26
Print Friendly

 

L’assessore regionale al Bilancio, già presidente della Provincia di Fermo, Fabrizio Cesetti, ringrazia tutti gli operatori impegnati in questi giorni di emergenza per lo: ” forzo straordinario messo in campo dallo Stato, dalla Regione, dalla Provincia e dagli stessi Comuni interessati dove i rispettivi Sindaci che  sono stati in prima linea dando una grande prova di coraggio e tenacia nell’affrontare le avversità e di generosità verso i propri concittadini”.

L’incontro a Monsampietro Morico

Cesetti, che nei giorni scorsi ha visitato i comuni maggiormente colpiti del Fermano, parla di un grande lavoro svolto: “Bisogna dare atto al Prefetto Di Lullo – spiega –  che il giorno stesso delle scosse di terremoto (Mercoledì 18) ha chiesto, d’intesa con il Presidente della Regione Marche Ceriscioli, un contingente dell’Esercito che operasse in via esclusiva nella nostra provincia e lo ha ottenuto. Per non lasciare inattivo alcun reparto dello Stato presente in questa provincia, il Prefetto ha voluto persino mandare in aiuto dei comuni montani i militari della Guardia Costiera presenti a Porto San Giorgio: anche loro stanno con ‘le pale in mano’ a toglier neve e sono, pertanto, una risorsa preziosa in più a cui non può che andare il mio plauso quale cittadino di questo territorio prima ancora che come rappresentante delle Istituzioni regionali. I Militari stanno ben operando insieme alle componenti del sistema regionale di protezione civile, ne sono testimone essendo andato di persona nelle zone montane e avendo visto con i miei occhi il lavoro che stanno svolgendo”.

Assessore al Bilancio che respinge ogni polemica: “La Regione, dal canto suo, sta dando il massimo anche nella provincia di Fermo. Voglio ricordare, se non bastassero i comunicati ufficiali della Prefettura, che la SOUP di Ancona per questa emergenza ha attivato diverse Colonne Mobili Regionali per venire in aiuto di tutti i comuni colpiti delle Marche e, per quelli Fermani, è presente quella del Piemonte con uomini e mezzi meccanici, oltre a spalatori delle Colonne Mobili del Veneto e dell’Emilia Romagna. In ogni circostanza si può dire che ‘si può dare e che si può fare di più’, ma in questa specifica circostanza non si può dire che non si è dato e che non si è fatto. Mi sento, quindi, di ringraziare tutte le Istituzioni, a partire dal Prefetto di Fermo, per l’attenzione e la vicinanza dimostrata in questa emergenza, esprimere la mia vicinanza a tutti gli operatori della macchina del soccorso, con un particolare sentimento di gratitudine ai tantissimi volontari attivati dalla Regione che stanno operando sul territorio. Da ultimo un pensiero lo rivolgo a tutti i cittadini che hanno subito la doppia emergenza del sisma e della neve e a loro voglio dire che potranno sempre contare sul Sistema Paese”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X