facebook rss

La Fermana liquida senza fatica
la Civitanovese, in attesa del San Nicolò

domenica 22 gennaio 2017 - Ore 16:36
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Un classico derby giocato con pochi spunti tattici e tecnici, gara noiosa e non fosse per la cornice di pubblico fermano. Destro ha schierato tutti i disponibili tranne D’Angelo, influenzato in settimana. La Fermana resta a + 3 sulla inseguitrice Vis Pesaro ma incrementa il vantaggio di due punti sulla  Vastese che ha pareggiato mentre Matelica e San Nicolò non hanno giocato per rinvio.

IL TABELLINO

FERMANA 2 (4-2-3-1): Valentini; Clemente, Bossa, Comotto, Ispas; Forò, Urbinati; Petrucci (17′ st Valdes), Margarita, Mane (12′ st Marti); Molinari (25′ st Cremona). A disposizione: Torresi, Maghzaoui, Ghiani, Ferrante, Gadda, Valdes, D’Angelo. All. Flavio Destro

CIVITANOVESE 0 (4-4-2): Ferrieri; Calvarese, Vallorani, Cichella, Marengo (29′ st Sindaco); Tortelli, Mancinelli, Speranza (44’st Pacini), Battisti; Rapagnani (32′ st Cesca), Maresca. A disposizione: Busatto, Di Natale, De Marche, Marziali, Lelli, Olivieri. All. Roberto Cevoli

ARBITRO: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia; Montagnani di Salerno e Caso di Nocera

RETI: 5′ pt Petrucci; 33′ pt Molinari

NOTE: Ammoniti Clemente, Cichella; angoli 3 – 2; recupero: 0′ + 3′;
spettatori 1176 (894 paganti, di cui una cinquantina ospiti, più quota abbonati Fermana)

LA CRONACA

5′: la Fermana sblocca il risultato subito con Petrucci che riceve l’imbucata in area e con un tocco sotto supera il portiere: 1-0. La Civitanovese risponde subito con Speranza, il diagonale insidioso va in corner. Si va avanti con sterili batti e ribatti fino al 26′ quando Molinari riceve in area, a tu per tu col portiere si fa ribattere con i piedi, la palla termina a Mane che fallisce il tapin. Al 32′, su punizione battuta da Petrucci, Molinari prova l’elegante rovesciata, la palla sfila sul fondo sfiorando il sette. Non sbaglia poco dopo il puntero argentino quando al 33′, in un’azione meno spettacolare, infila il 2-0 nel palo più lontano.

Il secondo tempo procede al piccolo trotto, la Fermana probabilmente punta a risparmiare le energie in vista del ben più importante incontro di mercoledì (recupero contro la terza in classifica San Nicolò), pur senza rinunciare a provare ad arrotondare il bottino e soprattutto chiudere la partita in anticipo, sebbene gli attacchi dei rossoblù si siano rivelati sempre velleitari e Valentini di fatto non si è quasi mai sporcato i guantoni. Nella seconda frazione da annotare solo un bel pallonetto di Forò che al 23′ batte sulla traversa e termina sul fondo. Cinque minuti dopo una conclusione di Valdes è respinta in area piccola. Nel finale un paio di incursioni in area della Civitanovese che cerca il gol della bandiera. Termina 2-0, la Fermana torna a battere la Civitanovese al “Recchioni” dopo ben 44 anni di astinenza e il pubblico locale finalmente comincia a percepire l’importanza della posizione in classifica.

Paolo Bartolomei


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X