facebook rss

Confindustria, Enrico Ciccola della Romit
è il nuovo presidente dei calzaturieri

lunedì 23 gennaio 2017 - Ore 20:17
Print Friendly

 

Al termine di una partecipata assemblea, la sezione calzaturieri di Confindustria Fermo ha scelto il suo nuovo presidente. A guidare l’importante sezione sarà Enrico Ciccola, il titolare della Romit di Montegranaro, azienda che produce scarpe di alta qualità per le principali griffe della moda, riferimento sui mercati mondiali e grande innovatore. “Ad aprire l’assemblea è stato il presidente di Confindustria Fermo, nonché presidente dei calzaturieri uscente, Giampietro Melchiorri. Una presidenza breve (25 maggio 2015 l’elezione) quella del titolare della Gal.Men, ma intensa che – fanno sapere dall’associazione di categoria – ha avuto in primis il merito di compattare il distretto calzaturiero riavvicinando le territoriali di Macerata e Ascoli a quella di Fermo”. “Rappresentarvi per me è stato un onore. Ringrazio di cuore tutti gli associati – il saluto di Melchiorri – per avermi dato la possibilità di fare questa esperienza in cui ho dato il massimo del mio impegno”. Durante la presidenza Melchiorri il risultato più grande è senza dubbio l’aver contributo in maniera determinante all’elezione di Annarita Pilotti alla guida di Assocalzaturifici: “Mi ero appena insediato e ho ancora fresco in mente il ricordo del viaggio verso Milano organizzato insieme agli associati il giorno della sua elezione. Ho sempre creduto nelle sue capacità e oggi posso dire di non aver sbagliato guardando il suo impegno e gli obiettivi raggiunti”.  Melchiorri ha rivendicato i successi nel campo della formazione e dell’attenzione ai giovani: “Ricordo il grande successo avuto con le Botteghe di Mestiere: unica territoriale in Italia ad aver aperto 4 Botteghe coinvolgendo 12 aziende e 50 ragazzi; i convegni e l’importanza che abbiamo dato all’Alternanza Scuola-Lavoro; il Progetto Fabbrica Pilota di Calzature e cappelli; i corsi Its; l’ampliamento dei fondi regionali per l’innovazione che grazie al nostro impegno sono passati da 5 a 12 milioni”. Restano però sul tavolo per il nuovo presidente dei calzaturieri, ma ancora di più per Melchiorri, ancora problemi irrisolti. “Il calzaturiero – aggiunge l’ex presidente – soffre più di altri le sanzioni alla Russia. Continueremo ad alzare la voce sperando che i nuovi equilibri internazionali cambino la situazione”.  Poi c’è uno dei punti chiave anche per il nuovo presidente Ciccola: il made in Italy. “La nomina di Antonio Tajani a presidente del Parlamento Europeo è una opportunità. Come presidente di Confindustria Fermo mi impegnerò perché il dossier sia sulla scrivania in attesa di incontrarlo”. Ciccola ascolta e rilancia promettendo una sezione sempre più aperta al confronto, capace di stare vicino alle aziende, soprattutto alle tante piccole, per raggiungere nuovi mercati e migliorare la condizione del credito affidandosi sempre più al Confidi per dialogare con le banche.
“Sono sicuro che il mio successore sarà all’altezza del ruolo e farà ancora meglio” la conclusione di Melchiorri che affida a Enrico Ciccola l’organizzazione del suo primo the Micam, tappa fondamentale per un settore traino della Regione Marche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X