facebook rss

La Fermana dedica la vittoria
alle popolazioni del centro Italia

SALA STAMPA - Non solo commenti tecnici ma anche pensieri di solidarietà nel dopo gara del Bruno Recchioni. La parola al ds Conti, al difensore Comotto ed ai due tecnici, Destro e Cevoli
lunedì 23 gennaio 2017 - Ore 02:35
Print Friendly, PDF & Email

Fabio Massimo Conti

FERMO – Nel dopo gara di Fermana – Civitanova, derby vinto dai canarini per 2 – 0, a fare per primo ingresso nella sala Stampa del Bruno Recchioni è il ds Fabio Massimo Conti che, a nome di tutta la società, vuole dedicare la vittoria odierna alle popolazioni del centro Italia coinvolte nelle ultime tragiche vicende. “Manifestiamo la nostra massima solidarietà a tutte le vittime e alle loro famiglie: c’è gente che ancora oggi vive isolata, senza acqua corrente né luce, a seguito delle abbondanti nevicate, delle slavine e del sisma, gente a cui è doveroso rivolgere il nostro pensiero di compartecipe vicinanza”. Questa è la premessa che Conti si sente in dovere di fare prima di rispondere alle domande dei giornalisti che, mai come ora, vedono una Fermana convinta delle proprie potenzialità: “La Fermana è una squadra che fa sul serio. Il presidente Simoni ed il vice Corradi, assieme al patron Vecchiola sono pienamente consapevoli che si può ottenere tanto da questo team, e perciò è più che legittimo da parte loro manifestare l’ambizione di ottenere un piazzamento nettamente migliore della scorsa stagione, anche se non daremo niente per scontato per perseguire questo obiettivo. Dobbiamo solo mantenere la costanza nel rendimento e la massima concentrazione, cosa non semplice sia per il numero dispari di squadre (a seguito della dipartita del Chieti) sia viste le continue interruzioni per maltempo ed eventi naturali che sfasano continuamente la linearità della classifica”. Sul prossimo match in casa con il San Nicolò si pronuncia così: “Sarà una partita differente e molto più difficile di quella odierna, perché avremo un avversario che costruirà molto, agevolato dal fatto che, per via delle partite rinviate e inoltre anche per quella non disputata affatto contro il Chieti, è da oltre 30 giorni che non affronta un’avversaria sul campo, mentre per noi si tratta di un incontro serrato con strettissimi tempi di recupero” . Chiude con un plauso al nuovo mister dell’avversaria di oggi: “Cevoli in poco tempo ha dato più sicurezza al suo gruppo di giovani, che, rispetto alle partite precedenti, ho intravisto più compatto e costruttivo”.

Il tecnico della Civitanovese, Roberto Cevoli

E’ proprio quest’ultimo a giungere in sala per commentare la sconfitta nel derby marchigiano: “Non posso nascondere che le nostre lacune riguardano specialmente l’inesperienza (elemento a nostro dire inevitabile per una squadra composta quasi esclusivamente da under) ma devo anche riconoscere che i ragazzi hanno fatto quello che gli abbiamo chiesto, cioè affrontare a viso aperto una squadra come la Fermana che si è dimostrata forte fisicamente e tatticamente, proprio come me l’aspettavo. Dobbiamo lavorare molto ancora sulla determinazione e la prossima domenica di pausa forzata per assenza dell’avversario (il Chieti, appunto) ci concederà più tempo per farlo” conclude Roberto Cevoli.

Il mister canarino Flavio Destro

E’ la volta di Flavio Destro,  repentino nello smorzare il clima di euforica vertigine da prima in classifica ed invita tutti a pensare ad un incontro alla volta con molta calma ed umiltà: “Godiamoci la vittoria odierna poi cercheremo di recuperare presto le energie che ci serviranno per un San Nicolò che mercoledì arriverà molto fresco ed agguerrito”. Interrogato sulla condizione di alcuni giocatori risponde: “D’Angelo e Ferrante sono in forma e disponibili per poter scendere in campo”.

Il capitano gialloblù, Marco Comotto

Chiude capitan Marco Comotto che coglie l’occasione per ringraziare i numerosi tifosi allo stadio: “Per me oggi era uno scontro emotivamente intenso perché ero un ex rossoblù. Ma sentivo la squadra unita e piena di intesa: lo hanno dimostrato anche Molinari e Forò con la loro esultanza sul gol di Hernan (leggi l’articolo). Inoltre ringrazio tutte le tifoserie, che ci hanno sostenuto anche durante le sconfitte, momenti di grande confronto, ed ancor più oggi, dopo questo esito positivo: anche grazie al loro incoraggiamento noi riusciamo a spenderci e ad impegnarci per dare del nostro meglio”.

Silvia Remoli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X