facebook rss

Trasferimento della Potes, Di Virgilio: “Linea giusta del sindaco, il centrodestra dove è stato fino a oggi?”

PORTO SAN GIORGIO - Il segretario Pd: "Come si fa a dire che il primo cittadino di Porto San Giorgio abbia avallato tale spostamento? Niente di più falso. Per il periodo estivo sarà comunque necessaria una Potes H24"
lunedì 23 gennaio 2017 - Ore 15:02
Print Friendly

Andrea Di Virgilio

Dopo gli attacchi dell’opposizione, con i vari Agostini, Del Vecchio e Morese, sul trasferimento della Potes, dalle 8 alle 20, a Fermo, è il turno del segretario Pd, Andrea Di Virgilio: “In merito allo spostamento della Potes da Porto San Giorgio al pronto soccorso di Fermo ed alla levata di scudi da parte di rappresentanti del centrodestra sangiorgese, resto sorpreso dalla loro non conoscenza della vicenda e verrebbe da chiedersi dove vivano dato che mai da parte loro è stata spesa una parola in merito. Dove sono stati tutti gli esponenti civici e del centrodestra fino ad oggi? Come facevano a non essere a conoscenza della vicenda? Come fanno a dire che la Potes che viene spostata appartenga a Porto San Giorgio quando la stessa serve un vasto territorio della provincia composto da circa 90 mila potenziali utenze? Come mai vengono fuori solo ora tentando di cavalcare in maniera scomposta una questione sulla quale il sindaco più volte aveva espresso parere contrario ai vertici territoriali dell’Asur, nella conferenza dei sindaci ed al sindacato dei medici? E come si fa a dire che il primo cittadino di Porto San Giorgio abbia avallato tale spostamento? Niente di più falso.
Va comunque rilevato che il trasferimento della Potes implicherà uno spostamento di 6 chilometri ed abbraccerà le ore diurne, dalle 8 alle 19,30, mentre dalle 20 alle ore 7,30 questa rimarrà dislocata a Porto San Giorgio. Personalmente ritengo che il sindaco abbia tenuto la giusta linea su questa vicenda, a differenza di un centro destra completamente assente e dormiente sul tema. Ed anche se il trasferimento della Potes al pronto soccorso di Fermo comporterà una concentrazione del personale sia medico che infermieristico che, se non impegnato in chiamate d’emergenza, supporterà i medici ed infermieri del pronto soccorso per codici di lieve entità, riducendo di conseguenza i tempi d’attesa degli utenti, ritengo che non possano essere soltanto questi i provvedimenti tesi ad alleggerire e migliorare il gravoso lavoro di chi, in prima linea ogni giorno, risponde alle più svariate richieste di cure. Inoltre, per quel che riguarda il periodo estivo dove la popolazione su tutto il litorale fermano aumenterà in maniera esponenziale, sarà certamente necessaria una Potes H 24 sul nostro territorio affinchè si possa far fronte celermente alle richieste che, inevitabilmente, andranno ad aumentare rispetto al periodo invernale tenendo conto dell’afflusso turistico estivo; su questo non possono essere ammesse deroghe di nessun genere.
Non ci dimentichiamo poi che a Porto San Giorgio abbiamo un’eccellenza, quale la Croce azzurra, che ogni giorno risponde a svariate chiamate di emergenza garantendo una moltitudine di servizi e che, certamente, va sempre tutelata e supportata come patrimonio della nostra città avendo essa si un’ incidenza diretta e fondamentale su Porto San Giorgio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X