facebook rss

Defibrillatori in piazza Matteotti
e alla ‘Don Bosco’: il regalo di Nicolò
per i suoi 18 anni

PORTO SAN GIORGIO - I genitori dello scomparso Nicolò Serroni hanno organizzato una festa al Tropical. Con i proventi la onlus Serroni acquisterà un totem video-allarmato con defibrillatore da istallare in piazza Matteotti, e un defibrillatore per la scuola paritaria Don Bosco di Salvano
martedì 24 gennaio 2017 - Ore 10:33
Print Friendly, PDF & Email

Lui è volato in cielo, troppo presto, ma i genitori hanno comunque voluto festeggiare il suo 18esimo compleanno. E così sabato il papà e la mamma di Nicolò Serroni hanno organizzato, alla presenza di oltre 200 persone tra cui anche il sindaco Nicola Loira, il compleanno del loro amato figlio allo chalet Tropical di Porto San Giorgio. “Siamo partiti da una citazione, ossia ‘e se qualcuno ti invita nel suo pezzo di cielo, tu ricordati di portare l’arcobaleno’ racconta papà Sandro – e infatti l’arcobaleno e stato il tema di tutta la serata. Ad intrattenere gli ospiti, la presenza della band New Joke’s e la comicità di Lando e Dino. Serata ricca di emozioni, risate e premi. Un ringraziamento al sindaco Nicola Loira, il quale ha tenuto a precisare che non è intervenuto solo in qualità di sindaco ma anche e soprattutto da amico, spendendo parole positive per l’associazione, la onlus Nicolò Serroni, e per il suo operato nella provincia di Fermo, sottolineando come l’energia di Nicolò abbia travolto non solo i suoi genitori ma tutta la comunità sangiorgese. Ancora una volta lo chalet Tropical ha ospitato l’associazione Nicolò Serroni Onlus realizzando una grande festa con un affetto e un amore indescrivibile”. A concludere la serata una spettacolare torta a 7 piani con i colori dell’arcobaleno, che la famiglia Mosca ha voluto regalare a Nicolò, perchè era, secondo loro, il modo più giusto per ricordare la dolcezza di Nico. “A realizzare la torta – aggiunge Sandro Serroni – è stata una mamma speciale Katia Sacchini che, ricordiamo, è la mamma di Giacomo Vecchiola, il giovane venuto a mancare circa un anno e mezzo fa, presente insieme al papà Giorgio. Con il ricavato della serata, l’associazione donerà un totem video-allarmato da esterno comprensivo di defibrillatore, che sarà installato in accordo con il Comune, nella nuova piazza della stazione mentre un secondo defibrillatore sarà donato alla scuola paritaria Don Bosco di Salvano. Sandro, Natasha, Alessandra e Nicolo, desiderano – conclude papà Sandro – ringraziare tutti per essere entrati nel loro pezzo di cielo e aver portato l’arcobaleno”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X