facebook rss

Le Pro loco in festa pronte
a spostarsi a Fermo,
tensione con il Comune

PORTO SAN GIORGIO - Il sodalizio guidato da Guerriero Berardini potrebbe giocarsi la carta del trasferimento a Lido di Fermo. Rapporti ai ferri corti per contributi e un collettore per le acque reflue
martedì 24 gennaio 2017 - Ore 08:41
Print Friendly

Le Pro loco in festa con le valigie pronte. In queste ore dalla Pro loco sangiorgese è emersa l’indiscrezione secondo cui il sodalizio starebbe seriamente meditando di trasferire i suoi eventi estivi, a partire proprio dalle Pro loco in festa, a Fermo. Il motivo? I rapporti tesi con l’amministrazione con, a far traboccare il vaso, la mancata realizzazione di un collettore per le acque reflue da realizzare sul lungomare, funzionale proprio all’organizzazione delle Pro loco in festa, che però non ha mai visto la luce. Inutile negare, poi, che tra le cause dei maldipancia ci sia anche il nodo contributi. Troppo pochi, secondo la Pro loco, quelli che arrivano dal Comune: “Considerando poi che la festa che organizziamo noi – il punto con una vena di sarcasmo da alcuni esponenti del sodalizio – è di gran lunga quello più riuscito per la città, almeno in termini di presenze”. Non una chiusura totale, però, nei confronti del Comune. La Pro loco, infatti, attende che qualcuno batta un colpo, tenda una mano. Altrimenti potrebbe scattare la fase due, quella dei contatti diretti col sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro. Ed è davvero difficile pensare che una manifestazione da migliaia e migliaia di presenze non possa far gola al primo cittadino fermano, lanciatissimo nel rilancio della sua città. E ovviamente le Pro loco in festa potrebbero rappresentare la risposta, e che risposta, del litorale all’inverno in piazza.

Per carità, non è certo la prima volta che dalla Pro loco, quando la tensione nella guerra fredda con l’amministrazione sale, rispunta l’ipotesi trasferimento. Qualche anno fa in corsa ci era finita anche la città di Porto Sant’Elpidio. Ma poi, alla fine, nonostante i rapporti tra sodalizio e qualche assessore della giunta Loira non siano certo idilliaci, le Pro loco in Festa sono rimaste in città. E un addio proprio quest’anno non potrebbe non avere riverberi politici. A primavera si vota per il rinnovo di amministrazione e consiglio. Ed è davvero difficile pensare che il sindaco Nicola Loira si faccia sfuggire un evento del genere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X