facebook rss

Poli scolastici e finanziamenti a Fermo, Malvatani (Pd): “No alle medaglie, fondamentale una sinergia istituzionale”

giovedì 26 gennaio 2017 - Ore 16:15
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la notizia di un nuovo polo scolastico per le scuole medie e finanziamenti per il recupero delle scuole fermane, è il capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale, Pierluigi Malvatani a fare il punto su in risultato, frutto di un gioco di squadra, tra cui anche l’impegno del Pd stesso. Una replica anche alle dichiarazioni di ieri da parte del capogruppo di Piazza Pulita Daniele Iacopini.
“La realizzazione del futuro polo scolastico per le medie – spiega Pierluigi Malvatani è sicuramente una risposta concreta alle esigenze reali dei cittadini di Fermo, però allo stesso tempo non può rappresentare una medaglia che la civica Piazza Pulita vuole appendendersi al proprio petto insieme a questa amministrazione comunale che, in realtà, ha solamente segnalato il problema. Un problema legato purtroppo alle tristi vicende del terremoto. Riteniamo
infatti che la soluzione nasca da una forte sinergia tra la provincia, la regione e il governo nazionale attraverso il commissario straordinario Vasco Errani. E’ così, infatti, che è stato possibile ottenere un primo finanziamento per la realizzazione del polo scolastico. Come tutti possono comprendere in queste istituzioni ha un ruolo fondamentale il Partito Democratico, che anche a livello provinciale e nella stessa nostra città, ha svolto un lavoro di coordinamento con un costante impegno dei suoi rappresentanti. Il tutto passando attraverso la presidente Canigola”.

Malvatani che aggiunge: “Occorre anche ricordare che tutta la fase progettuale, amministrativa e di coordinamento passerà attraverso l’apparato tecnico delle suddette istituzione. Quindi nel ribadire il nostro impegno per andare il più rapidamente possibile nella realizzazione del nuovo polo scolastico, vogliamo sottolineare a questa amministrazione comunale che i problemi della città si possono risolvere solo tramite una collaborazione stretta con l’intero territorio e le forze politiche che lo rappresentano. Per far questo occorre però mantenere un clima sereno di lavoro e non è opportuno che qualcuno salga in cattedra per dare lezioni, rivendicando ruoli individuali di rilievo. Il problema scuole, in città e nell’intero territorio, non si isolverà purtroppo con la sola realizzazione del polo scolastico. Di questo siamo consapevoli e vorremmo che l’amministrazione Calcinaro, oltre a rivendicare il ruolo di locomotiva di un treno guidato in gran parte dal Partito Democratico, ponga finalmente nella sua agenda politica le risoluzione di altri annosi problemi che affliggono la città e la realizzazione di un piano scolastico strutturato che coinvolga tutte le scuole cittadine. Un piano al quale stiamo lavorando da tempo e che presto porteremo all’attenzione del Consiglio comunale, così come le nostre proposte su altre questioni delicate e tuttora irrisolte”.
Il Capogruppo consiliare PD


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X