facebook rss

Polo scolastico, botta e risposta politico, Falzolgher a Malvatani:”Per 4 anni è stato su un binario morto”

giovedì 26 gennaio 2017 - Ore 18:38
Print Friendly, PDF & Email

Cristian Falzolgher

“Prendiamo atto, rimanendo nella metafora,che il consigliere Malvatani ha paura di perderlo quel treno. Tuttavia gli consigliamo di fare il biglietto prima di salire a bordo. E che sia un biglietto valido, non scaduto…” Il consigliere comunale di maggioranza, Cristian Falzolgher (Il Centro), torna sulla questione del nuovo Polo scolastico, rispondendo al capogruppo del Pd Pierluigi Malvatani.

“Malvatani – prosegue il consigliere di maggioranza e delegato per le scuole Cristian Falzolgher  – è stato per 4 anni a bordo di un ‘treno’ su un binario morto, che ha fatto perdere tempo prezioso alla città e ai passeggeri (cittadini). Le intenzioni del capogruppo di Piazza Pulita, Daniele Iacopini, non erano certo quelle di polemizzare con il Pd, visto il riconoscimento dato sia alla presidente Canigola che all’assessore Cesetti e soprattutto il presidente Ceriscioli. Nonché la sottolineatura circa la bontà di un’azione sinergica condotta con Provincia e Regione (basta rileggersi l’intervento), che ringraziamo e con cui si continua a lavorare con grande profitto (il capogruppo del Pd fermano non sa, forse perché arrivato da poco in Provincia, che il coordinamento del progetto per il nuovo Polo scolastico è proprio della Regione e non di altri…). In particolare ci teniamo a ribadire i ringraziamenti verso il Presidente Ceriscioli e il Commissario Errani per la disponibilità, il dialogo costante, e soprattutto per la comprensione verso le problematiche specifiche nel settore dell’edilizia scolastica fermana. L’intenzione era piuttosto quella di rivendicare il buon lavoro fatto dall’amministrazione Calcinaro, visto che in campagna elettorale ‘qualcuno’ ha paventato il timore di un isolamento istituzionale della città in caso di nostra vittoria… Ma questo, a Malvatani, proprio non va giù”.

Falzolgher che prosegue:“Chiedo allora al consigliere del PD, che rivendica il ruolo preminente del suo partito e diffida dall’appendersi medaglie, cosa ha fatto il consigliere Malvatani a Fermo nella passata legislatura, perché ora lui stesso parla di piano scolastico quando nei quattro anni della precedente amministrazione, con lo stesso Malvatani in maggioranza ben poco è stato fatto in questo settore, perché,se la sensibilità era così spiccata, i fondi per l’ampliamento di una scuola nel 2014 furono stornati e destinati all’asfaltatura delle strade. Non si può, non è corretto, far finta di nulla quando si parla del passato e rivendicare meriti propri quando si è in minoranza. Pur essendo la nostra una maggioranza ampiamente ‘inclusiva’, e dando per scontato che i risultati ottenuti sono frutto di un costante dialogo con i diversi livelli istituzionali – anche a guida Pd – ciò non toglie che l’attuale maggioranza si è saputa muovere con rapidità ed efficacia. E questo non può non essere considerato un merito. Signori avanti, c’è posto. Il treno deve ripartire, vietato attardarsi”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X