facebook rss

Il momento della Poderosa,
nelle impressioni di Rivali

SERIE B - Il play della capolista analizza il match vinto contro Venafro e la prossima gara in quel di Rimini. Non manca neanche uno sguardo rivolto alla finale di Coppa Italia, in programma il 3 marzo contro Bergamo
mercoledì 8 febbraio 2017 - Ore 17:54
Print Friendly

Il play maker della Poderosa, Eugenio Rivali

MONTEGRANARO – La XL Extralight si sta allenando regolarmente in vista della trasferta di domenica pomeriggio (ore 1800, Pala Flaminio) contro la Nts Informatica Rimini che aprirà il trittico di partite in una settimana che proseguirà poi con il recupero di Matera di giovedì 16 e si chiuderà con il match interno di domenica 19 contro Taranto.

Fermo ai box Francesco Bedetti dopo l’infortunio al ginocchio riportato nella partita di domenica scorsa: le condizioni dell’ala gialloblu saranno valutate nei prossimi giorni. A parlare del momento della Poderosa è il playmaker dei veregrensi Eugenio Rivali.

Rivali, la partita con Venafro è stata più difficile di quanto non dicesse la classifica. Ma non è stata una sorpresa.

“Sapevamo bene che non sarebbe stata come quella di andata. Sapevamo non sarebbe stata una partita facile, siamo stati bravi ad approcciare bene la gara e tenere sempre il controllo anche se loro sono rimasti sempre attaccati alla partita. Merito nostro riuscire a tenerli a distanza fino alla fine”.

Come ci si tiene sulla corda anche dopo 17 vittorie consecutive?

“A volte è difficile perché ogni settimana bisogna trovare nuovi stimoli. Stimoli dati dai nuovi avversari che affrontiamo settimana per settimana. Tutte le sfidanti vivono la partita contro di noi come quella della vita, tutte vogliono provare ad essere quella che interrompe questa striscia di vittorie. Sta a noi farci trovare pronti ogni volta”.

E’ rientrato da qualche settimana dopo un mese circa di stop. Come sta ora e come è stato seguire la squadra da fuori?

“Sono tornato in gruppo da due settimane, seguendo un programma di recupero con il nostro preparatore atletico per reinserirmi gradualmente. Chiaro che mi manchi un po’ di ritmo partita, non è facile riprenderlo subito dopo un mese di stop, ma ci sto lavorando. Guardare la squadra da fuori per me che sono un playmaker, e quindi sempre abituato ad avere il controllo del gioco, dà un po’ di nervosismo. Ho piena fiducia nei miei compagni, sapevo che avrebbero fatto bene anche senza di me ed infatti abbiamo fatto percorso netto.

Domenica trasferta a Rimini contro una Nts Informatica che vendette cara la pelle nel match di andata.

“Mi aspetto una gara simile a quella dell’andata. Ci misero in grande difficoltà con la loro intensità e in casa loro a maggior ragione sarà così, visto che oltretutto sono spinti da un pubblico importante e questo gasa squadre giovani come la loro. Faranno una gara gagliarda, vengono da due stop nelle ultime due giornate ma saranno consci di quello che hanno fatto all’andata e vorranno provare il colpo”.

Si avvicina anche il momento della Coppa Italia, che vi vedrà in campo per i quarti di finale venerdì 3 marzo alle 20.45 al Pala Gira di Ozzano dell’Emilia contro la Co.Mark Bergamo. Previsioni?

“Difficile farne. Affrontiamo una squadra che non conosciamo e, a parte l’amichevole contro Faenza, non abbiamo testato con mano il livello del girone di Bergamo. A detta di molti, sono la squadra più forte dell’intera serie B, io sono curioso di affrontarli per vedere quanto valiamo davvero. Tanto più che arriveremo alla sfida dopo partite toste come il recupero con Matera, il match contro Taranto e la trasferta di Pescara. Insomma, in questa fase potremo capire tanto del nostro campionato. In particolare il match di Pescara potrà dirci molto perché ci costringerà ad alzare l’intensità e se è vero che il girone B è davvero quello più tosto in questo senso, sarà una bella prova generale. Pronostici? Per noi sarà dura contro Bergamo, ma ci vogliamo provare. E provare ad andare fino in fondo alla competizione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X