facebook rss

Brigate di Solidarietà Attiva, quando gli aiuti per il sisma partono dal basso

PORTO SAN GIORGIO - Appuntamento domenica 12 febbraio al Csoa Officina Trenino, in via della Vittoria 211, dalle ore 18
venerdì 10 febbraio 2017 - Ore 12:18
Print Friendly, PDF & Email

 

A cinque mesi dalle prime scosse, un incontro per cercare di fare il punto sulla situazione nel cratere, la (mala)gestione dell’emergenza e la speculazione possibile. Ad affrontare questo tema saranno alcuni attivisti delle Brigate di Solidarietà Attiva. Appuntamento domenica 12 febbraio al Csoa Officina Trenino di Porto San Giorgio, in via della Vittoria 211, dalle ore 18

“Le Brigate di Solidarietà Attiva – spiegano i promotori dell’incontro – nascono come risposta alle esigenze delle popolazioni colpite dal sisma dell’Aquila nel 2009 e nell’Emilia nel 2012. Attualmente gestisco un magazzino nel territorio Fermano da circa due mesi, da cui partono staffette quotidiane verso le zone interne dell’appennino marchigiano. Agendo dal basso e autofinanziandosi, sostengono concretamente chi ha deciso di continuare ad abitare nei territori del cratere. Il loro intervento non è solo sociale ma anche di supporto legale.”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X