facebook rss

Verducci a SkyTg24: “Renzi si è illuso che bastasse il Palazzo, il PD per vincere deve stare dentro il Paese

venerdì 10 febbraio 2017 - Ore 15:57
Print Friendly

di Andrea Braconi

“Questa è stata una legislatura eccezionale: nel 2013 non vinse nessuno, abbiamo fatto una sorta di costituente e abbiamo messo in campo tantissime cose. Dopo il 4 dicembre tutto questo finisce e io penso sia giusto quanto prima tornare a votare, usando questi mesi con grande criterio e riempiendoli di contenuti”. Lo ha ribadito il senatore del Partito Democratico Francesco Verducci a SkyTg24, ospite insieme a Carlo Freccero e Fabrizio Rondolino.

“In questi giorni sono usciti due documenti, che a mio avviso non sono incompatibili. Il primo documento è quello dei cosiddetti 40 che non dice voto nel 2018, ma che va sostenuto questo Governo e che il Partito Democratico deve riorganizzarsi. Il secondo, dei cosiddetti 17 e di cui sono ispiratore, dice voto appena possibile dopo aver approvato una legge elettorale omogenea, con premio alla lista, e aver messo in campo una proposta molto forte del PD”.

Il 12 febbraio a Roma ci sarà l’attesa direzione del partito, con l’intervento del segretario Matteo Renzi e l’ipotesi dimissioni che aleggia da diverse ore.

“Lunedì dobbiamo rompere l’incantesimo negativo che aleggia sul PD – ha aggiunto Verducci -, noi dobbiamo parlare ai cittadini perché siamo la proposta più importante in campo”.

Le scelte di Renzi? “Non ha creduto fino in fondo alla scommessa che egli stesso aveva messo in campo. Io non l’ho votato al congresso ma con altri lealmente l’ho sostenuto. Poi ci si è chiusi troppo nel pensiero che bastasse il Palazzo ma non è così: oggi per vincere devi stare dentro il Paese. Un nostro limite è non aver voluto costruire anche le condizioni per non apparire fatalmente il capro espiatorio di tutto, ma adesso bisogna essere maggiormente radicati”.

Sui problemi interni al partito il senatore ha rimarcato come Renzi in direzione saprà fare la cosa giusta: “Il suo parametro sarà l’unità del Partito Democratico perchè nessuno di noi vuole sciagurate ipotesi di scissioni”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X