facebook rss

La Futura soffre ancora
in trasferta, Antonio Murazzo:
“Sconfitta che ci può stare”

PROMOZIONE - Bastano due gol in quindici minuti per affossare i fermani. Mancato l'aggancio al Potenza Picena, ora si fa più dura per i ragazzi di Capodarco
domenica 12 febbraio 2017 - Ore 14:12
Print Friendly

MORROVALLE (MC) – La vittoria al Postacchini nel derby contro il Monturano Campiglione ha risollevato gli animi in casa Futura 96, ma la squadra di Di Clemente non riesce a dare continuità alle belle prestazioni ottenute sul tappeto verde e cade ancora contro un buon Trodica. I rossoblù dimostrano di essere la squadra più altalenante del torneo, come dimostra l’equilibrio fra le gare vinte in casa e quelle vinte in trasferta, 2-2, e fra le sconfitte ottenute in casa e quelle invece in trasferta, 5-5.

A commentare la sconfitta di ieri è Antonio Murazzo, pilastro della formazione di Capodarco.

Antonio Murazzo

“Sinceramente non ho molto da dire. La partita di ieri è stata molto dura sotto l’aspetto fisico, viste le condizioni del manto erboso del San Francesco di Morrovalle e non è stato semplice. Abbiamo subito gol su due nostre disattenzioni – continua Murazzo – , ma il 2-0 finale è un risultato falso. I gol al 5′ di Petruzzelli e al quarto d’ora di Eclizietta ci hanno un po tagliato le gambe, tuttavia abbiamo creato diverse occasioni, sia nel primo tempo che nel secondo, ma ci è mancato il gol, cosa che ultimamente facciamo fatica a trovare, nonostante le tante chance da rete che durante l’arco dei 90 minuti ci creiamo. La sconfitta non fa sì che i tre punti conquistati contro il Monturano siano stati vani, perché, ieri, perdere ci poteva anche stare, visto che il Trodica è stata sempre una delle squadre favorite per la vittoria finale del Campionato. Tutto sommato – conclude il difensore classe ’94 della Futura 96 – abbiamo tenuto testa ad una squadra molto forte e questo deve essere uno stimolo per il proseguo del torneo”.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X