facebook rss

Malloni, quanta fatica per
avere ragione dell’Etomilu

SERIE B - Avvio di gara da incubo per Porto Sant'Elpidio che ha il merito di riportare la sfida sui binari giusti sino alla vittoria finale. Si teme per il tendine d'Achille di Lovatti, vittima di infortunio
domenica 12 febbraio 2017 - Ore 23:20
Print Friendly, PDF & Email

Il play Fabio Lovatti, per lui si teme un serio infortunio al tendine di Achille

PORTO SANT’ELPIDIO – Domenica in chiaroscuro per la Malloni, dopo un avvio stentato piega la resistenza dell’Etomilu Giulianova ma al prezzo di Fabio Lovatti, vittima di un brutto infortunio. Per il play biancoazzurro sospetta lesione al tendine d’Achille, se ne saprà di più dopo gli esami strumentali delle prossime ore.

IL TABELLINO

MALLONI BASKET PORTO SANT’ELPIDIO 68: Cernivani 16, Fiorito 10, Piccone 9, Catakovic 9, Cacace 8, Romani 7, Lovatti 5, Torresi 2, Brighi 2, Fracassa 0. All.re Domizioli

ETOMILU GIULIANOVA 52: Colonnelli 16, Gallerini 12, De angelis 8, Rosa 7, Ricci 5, Sacripante 3, Di Diomede 1, Cianella 0, Magazzeni 0, Zacchigna 0. All.re Francani

ARBITRI: Grazia e Sidoli

PARZIALI: 14 – 23, 39 – 32, 53 – 38, 68 – 52

LA CRONACA

Un approccio sbagliato della Malloni ed uno azzeccatissimo dell’Etomilu permette alla squadra di coach Francani di schizzare sul +9 al termine del primo quarto. Percentuali dall’arco che rasentano la perfezione per gli abruzzesi mentre polveri bagnate per i biancoazzurri che subiscono 23 punti soltanto nel primo parziale. Il 14-23 certifica l’affannoso avvio di Torresi e compagni, tuttavia la musica non cambia anche nel secondo parziale con Giulianova che tocca anche il +14 (23-37) con canestro di Gallerini a 4’04” dall’intervallo. La bomba di Piccone a 33” riporta la Malloni a -7 (32-39) punteggio col quale si va negli spogliatoi.

La pausa rigenera Porto Sant’Elpidio e fa sparire dal campo Giulianova che nel terzo parziale racimola la miseria di 6 punti. Sponda elpidiense è Romani a giganteggiare nel pitturato mentre Fabrizio Piccone si fa trovare pronto nel sostituire al meglio Lovatti. Si sveglia dal torpore anche Cacace, Fiorito è cinico dall’arco mentre Cernivani trova continuità in attacco. Giulianova si innervosisce per alcune decisioni arbitrali ed il parziale di 21-6 è di fatto quello decisivo ai fini del risultato finale. In apertura di quarto periodo la Malloni conduce 53-38, un gap che resterà tale fino al 40’. Finisce 68-52, per la Malloni sesto posto confermato e testa a Bisceglie dove domenica sarà sfida d’altissima classifica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X