facebook rss

Folgore Veregra, poker
Urbania nella prima di mister Oddi

ECCELLENZA - Una tripletta di Pagliardini, la marcatura di Mounsiff e la rete fortuita di Vadalà portano all' 1 - 4 di giornata
sabato 18 febbraio 2017 - Ore 17:50
Print Friendly

Folgore Veregra, stagione 2016/17

FALERONE – Novità e costanza. La prima è data dall’ufficializzazione in panchina di Emidio Oddi, tecnico subentrato a Raffaele Gesuelli dimessosi in settimana per assenza di risposte da parte della società in ambito mercato. Per il resto, solito triste copione stagionale, con l’avversario di turno a portar via agevolmente il piatto di giornata.

IL TABELLINO

FOLGORE VEREGRA 1 (4-4-2): Natalucci; Albano, B. Sako,  O. Sako, Sodano (1′ st Sagna); Pierbattista (35′ pt Fall), Facci, Pistoletti, Greco (4′ st Thomaj); Vadalà, Moroni. A disposizione: Caco, Diallo, Thomaj. All. Oddi

URBANIA 4 (4-3-3): Ottavi; Renghi, Temellini,  Patarchi, Boccali; Ricci, (1′ st Paiardini), Braccioni, Mei; Pagliardini, Carsetti (1′ st Cantucci), Mounsiff (19′ st Hoxha). A disposizione: Ducci, Barboni, Mazzanti, Azzolini. All. Omiccioli

ARBITRO: Bilò di Ancona

RETI: 2′ pt, 16’ pt e 22’ pt Pagliardini, 36′ pt Mounsiff, 43′ st Vadalà

NOTE: Espulso al 34′ Natalucci, spettatori 50 circa

LA CRONACA

Senza neanche una seduta di allenamento svolta, in perfetta sintonia con il modus operandi di stagione, Oddi si accomoda in panchina allestendo un canonico schema a zona. L’arrivo last minute del tecnico già Monturanese non ha dunque lasciato spazio a correttivi o indicazioni di sorta da impartire alla giovane rosa folgorina, con il lavoro dell’ex difensore della Roma che partirà, sul campo, dalla settimana entrante.

Argomenti che non hanno affatto impietosito Pagliardini, in grado di realizzare una tripletta nel giro dei primi 22′ di gioco. In apertura di gara risolve una mischia sottomisura per la rottura dell’equilibrio, per poi bissare al termine di un’azione impostata a sinistra e far maturare il tris con un colpo di testa letale per Natalucci.

Nel mezzo il tentativo di Moroni ed il tuffo di Ottavi sulla conclusione di Pistoletti. Poca roba per spezzare la negativa inerzia che, considerato tutto, non può non caratterizzare i gialloblù di questo campionato. Piove inoltre sul bagnato con il rosso sventolato al numero uno di casa, reo di aver toccato di mano la sfera fuori area sulla corsa di Carsetti. E’ la premessa alla quarta rete griffata Mounsiff che, di fatto, rende la ripresa dei giochi una formalità.

Dopo l’intervallo l’Urbania, ormai sazia, abbassa i ritmi e mister Omiccioli getta dentro i tre cambi a disposizione. I biancorossi gestiscono praticamente la partita senza infierire e per Oddi lo spezzone di contesa rimanente diventa uno spaccato per attingere indicazioni e cercare di, dalla prima adunata tecnica a sua disposizione, salvare il salvabile.

A ridosso del triplice fischio, la rete di Vadalà decisamente fortuita: palla restituita all’Urbania con troppa veemenza terminata in fondo al sacco ospite.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X