facebook rss

Rocambolesco inseguimento,
bloccata una banda
di ricettatori di pellami

PORTO SANT'ELPIDIO - I militari dell'Arma hanno bloccato tre uomini del luogo che sono stati denunciati per ricettazione in concorso. Recuperato un ingente quantitativo di refurtiva
sabato 18 febbraio 2017 - Ore 13:33
Print Friendly

di Giorgio Fedeli

Duro colpo alla criminalità quello inferto dai carabinieri che non abbassano la guardia in una battaglia all’arma bianca contro il sottobosco malavitoso che opera nel Fermano. Nel corso della nottata appena trascorsa, infatti, a Porto Sant’Elpidio i militari della locale stazione e quelli del Radiomobile della compagnia di Fermo, con la fattiva collaborazione dei colleghi del Ron di Ascoli Piceno, nell’ambito di un contesto investigativo, tuttora in atto, hanno intercettato un’autovettura station wagon di grossa cilindrata. All’interno della vettura i le divise hanno trovato tre individui, due 30enni e un 50enne, due dei quali con precedenti penali, tutti residenti in zona. I carabinieri sono arrivati a identificarli dopo un rocambolesco inseguimento. Sì perché quei loschi individui, pur di sottrarsi al controllo delle divise, hanno ingaggiato un pericoloso inseguimento per le vie della città, fortunatamente senza conseguenze per nessuno, venendo immediatamente raggiunti e bloccati dai carabinieri che hanno rinvenuto, occultati nel bagagliaio e nell’abitacolo del mezzo, circa 100 rotoli di pellami pregiati rubati, negli ultimi mesi, da alcune aziende del Fermano e Maceratese. Il tutto nasce da un’indagine scattata dopo dei furti ai danni di aziende nel settore di pellami. Dalla strada alle residenze. La conseguente perquisizione domiciliare effettuata presso le abitazioni dei tre, infatti, ha consentito ai carabinieri di rinvenire ulteriori 350 rotoli di pellami pregiati, per il cui possesso i deferiti non hanno saputo fornire valide giustificazioni in merito alla loro provenienza. Il materiale è stato sequestrato e affidato ad una ditta convenzionata del luogo, a disposizione dell’autorità giudiziaria di Fermo, mentre i tre sono stati denunciati per ricettazione in concorso. I carabinieri stanno ancora svolgendo indagini per risalire, anche attraverso sistemi di videosorveglianza, ai responsabili dei furti e ai conseguenti compratori illeciti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X