facebook rss

XL Extralight a valanga
sul Cus Jonico

SERIE B - Partita senza storia quella tra la capolista e gli ospiti della Pu. Ma. Trading Taranto. Cancellata di netto la serataccia di Matera, dove la squadra di Ceccarelli ha conosciuto la seconda amarezza di stagione
domenica 19 febbraio 2017 - Ore 22:52
Print Friendly, PDF & Email

Dip appoggia a canestro

MONTEGRANARO – Pronto riscatto per la Poderosa, che riemerge dalla batosta di Matera con una convincente vittoria interna su una Pu. Ma. Trading Taranto parsa oggettivamente troppo inferiore ai gialloblù. Bravi i ragazzi di casa ad indirizzare il match sin dai primi minuti e proseguire nel loro monologo per tutti i 40’, ma ai pugliesi va concessa l’attenuante delle numerose assenze: quella dei due lunghi titolari, Chiacig ed Azzaro, e quella di Veccari. Con rotazioni ridotte all’osso, i rossoblù hanno potuto ben poco contro un Montegranro deciso a mostrare i muscoli dopo la serataccia di giovedì scorso.

IL TABELLINO

XL EXTRALIGHT PODEROSA MONTEGRANARO 74: Dip 18, Paesano 2, Rivali, Marzullo 2, Bedetti 8, Broglia 3, Rizzitiello 12, Di Viccaro 13, Gueye 7, Diomede 9. All: Ceccarelli

PU. MA. TRADING CUS JONICO TARANTO 43: Fioravanti 7, Azzaro ne, Enihe 6, De Feudis, Caldarola, Procacci 13, Ciampaglia 4, Laquintana 13, Veccari ne, Sacchetti. All: Putignano

ARBITRI: Gian Lorenzo Miniati di San Giovanni Valdarno (AR) e Marco Marzulli di Binasco (MI).

PARZIALI: 24 – 9, 17 – 9, 12 – 11, 21 – 14

LA CRONACA

I veregrensi hanno messo subito il loro marchio sul match scattando dai blocchi di partenza con un parziale di 14-2 tutto firmato da un Dip esagerato per il giovane Ciampaglia e dalle triple di un Di Viccaro in serata di spolvero. Procacci e Laquintana provano ad accendere Taranto ma sparano a salve (26 punti in coppia ma 8/35 dal campo), il resto lo fa la difesa gialloblù, che morde come nei giorni migliori e così al 9’ la Poderosa è già a +14 (23-7). I locali si siedono un po’ in avvio di secondo quarto, restando per 3’ senza segnare, ma il Cus Jonico non ha armi per provare a combattere davvero. Basta un’altra accelerata e la XL Extralight chiude già i conti: il 41-18 all’intervallo lungo è una montagna enorme da scalare per la squadra di coach Putignano, che nel secondo tempo prova a giocarsi la carta della difesa a zona.

Non cambia granché, tanto che il divario non scende mai sotto i 22 punti, consentendo così a coach Ceccarelli di ruotare ampiamente tutti i suoi 10 effettivi, con particolare attenzione all’ultimo arrivato Rizzitiello, decisamente più inserito nei meccanismi della squadra con qualche allenamento sulle gambe in più. Finisce 74-43, onore anche ai 10 supporters tarantini che seguito ed incitato la squadra fino all’ultimo secondo. Domenica prossima ultimo turno prima dello stop per la Coppa Italia. E che turno: la Poderosa sarà ospite della Amatori Pescara, scesa al terzo posto in classifica dopo il ko odierno ad Ortona ma sempre una delle rivali più insidiose per la formazione gialloblù.

LE DICHIARAZIONI

Queste le parole di coach Ceccarelli a fine partita: “E’ stata la prestazione che mi aspettavo dopo la brutta figura di Matera, una pagina che volevamo cancellare e che effettivamente abbiamo già rimosso. La squadra ha risposto alla perfezione anche a livello offensivo, nonostante tante palle perse anche per infrazioni fischiate in maniera molto fiscale, da ambo le parti, da due arbitri. Taranto era già decimata e in più ha perso Azzaro a poche ore dalla partita, di più non potevano fare oggi, per cui mi complimento comunque con loro. Il nostro merito è stato quello di non aver guardato in faccia a nessuno, giocando la nostra pallacanestro fatta di difesa aggressiva e di quelle transizioni offensive che non siamo riusciti a fare a Matera. Ci godiamo questa vittoria pensando già a Pescara, che si è sì allontanata di altri due punti ma che domenica proverà a prendersi la rivincita dell’andata. Dal canto nostro abbiamo ancora dentro la rabbia di Matera, sarà quella che dovrà guidarci per prenderci una vittoria che sarebbe importantissima”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X