facebook rss

Il Ministero dei Beni Culturali ha deciso: il carnevale di Fermo riconosciuto come storico

RICONOSCIMENTO - Riceverà anche un contributo. Importante riconoscimento per un bando del 2015 che arrivaalla vigilia dell’avvio dei festeggiamenti del Carnevale 2017
martedì 21 febbraio 2017 - Ore 16:26
Print Friendly

 

Un evento consolidato nella comunità, che si svolge da anni, duraturo nel tempo, che è parte essenziale della programmazione culturale della città ed è molto partecipato. Sono le ragioni per cui il Ministero dei Beni e le Attività Culturali – Direzione del Turismo ha riconosciuto al Carnevale di Fermo il carattere storico, ammettendolo ad un finanziamento di 12.500 euro, dopo aver partecipato ad un bando ministeriale nel 2015.

Il progetto di partecipazione, curato dal Cosif per conto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Fermo, con la preziosa collaborazione di Marco Renzi, ha illustrato le manifestazioni carnascialesche della città di Fermo nei dettagli, ripercorrendone l’evoluzione storica, dalle gare fra scuole degli anni passati agli eventi di oggi.

Fatto ancor più importante e di prestigio è che nella graduatoria che ammette Fermo a finanziamento, la città compare accanto a Carnevali come quelli di Venezia e Viareggio e fa parte delle uniche tre città delle Marche, insieme ad Ascoli Piceno e Fano, a ricevere il contributo.

“Questa notizia alla vigilia dell’avvio dell’edizione 2017 del Carnevale ci inorgoglisce – ha detto l’assessore alla cultura ed al turismo Francesco Trasatti – perché rappresenta il riconoscimento di lavoro, impegno e passione che da sempre questa città mette anche per il Carnevale. Essere accanto a Fano e Ascoli Piceno che vantano tradizioni consolidate ci intimorisce ma allo stesso tempo ci stimola a fare sempre di più e meglio”.

“Questo riconoscimento ministeriale premia un lavoro fatto per lungo tempo con cui è stata anche riscoperta la maschera tradizionale del Fermano di Mengone Torcicolli per cui ringrazio Carlo Ferrari – ha aggiunto Marco Renzi, direttore artistico di Sottosopra, che ha fornito materiale e informazioni per la partecipazione al bando – l’essere stati ammessi ai benefici del bando è come una stretta di mano con cui si riconosce quanto di buono fatto”.

L’ammissione a contributo ministeriale anche del carnevale di Fermo arriva proprio nei giorni in cui si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli di “Sottosopra”, il carnevale che vede da due anni i Comuni di Fermo e Porto San Giorgio collaborare insieme e che prenderà ufficialmente il via il prossimo 23 febbraio (giovedì grasso) alle ore 10.00 con la consegna a Largo Fogliani a Fermo delle chiavi delle rispettive città da parte dei Sindaci Paolo Calcinaro e Nicola Loira ai due Re Carnevale (una delle novità di quest’anno), una festa che coinvolgerà le scuole cittadine con musica e animazioni.

Nel pomeriggio, dalle ore 16.00, in Piazza Sagrini, il Carnevalino del giovedì grasso per i bambini, in collaborazione con i commercianti di Piazza Sagrini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X