facebook rss

Verducci e un Partito Democratico
che deve parlare all’Italia che soffre

martedì 21 febbraio 2017 - Ore 19:41
Print Friendly

di Andrea Braconi

Dopo il suo apprezzato intervento in occasione dell’assemblea del Partito Democratico di domenica scorsa, il senatore Francesco Verducci in diretta su RaiNews24 ha fatto il punto sulla direzione nazionale, svoltasi oggi pomeriggio a Roma.

“Io continuo a sperare come tutti noi che le ragioni dello stare insieme nel PD siano più forti di ogni divisione, di ogni polemica. Sono ragioni portate avanti dal nostro popolo, da chi guarda a noi con grande fiducia. E sono tantissime persone”.

Sul percorso congressuale Verducci ha rimarcato come il tema sia quello di riuscire a sviluppare un confronto programmatico con un obiettivo chiaro: “Rafforzare i valori che ci fanno stare in campo tutti insieme e poi scegliere”.

Scegliere, però, prima delle Amministrative. “Perché saranno elezioni importantissime ed è bene arrivarci con un Partito Democratico che abbia sciolto alcuni nodi programmatici e abbia anche sciolto il nodo della leadership, in modo da essere più forti. Mi sembra che questo punto di mediazione sia non solo sensato ma tenga conto delle richieste di tutti: della minoranza di un congresso per verificare la leadership e poi la richiesta di tanti di un confronto programmatico per evitare che questo nostro congresso si riduca ad una conta ma valorizzi invece la proposta da fare al Paese. Questo è un congresso che avrà un senso se permetterà al Partito Democratico con grandissima energia di parlare al Paese, soprattutto al Paese che sta soffrendo, ai tantissimi che oggi soffrono la crisi e aspettano risposte e le vogliono dal Partito Democratico”. Importante, su questo fronte, il passaggio fatto da Verducci sugli effetti del terremoto e sulle esigenze delle comunità colpite.

E ad un Movimento Cinque Stelle “che decide al chiuso, senza trasparenza, dove c’è solamente uno a comandare”, il Partito Democratico per Verducci sarà capace di rispondere mettendo al centro del proprio congresso le persone e la vita reale. “La differenza – ha concluso facendo riferimento alla strumentalizzazione della protesta di tassisti ed ambulanti da parte della sindaca Raggi – è che mentre noi vogliamo dare risposte, loro soffiano sulla propaganda”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X