facebook rss

Fermana, regolare il gol dell’
1 – 3 annullato a Petrucci

SERIE D - Il numero sette gialloblù parte metri dietro alla linea di off side. L'analisi di immagini allargate evidenzia il macroscopico errore del guardalinee che ha rischiato di togliere due punti alla capolista. Lo stesso assistente aveva annullato a Matelica un gol valido di Cremona
giovedì 23 febbraio 2017 - Ore 16:59
Print Friendly

 

FERMO – Un approfondimento sulla condotta della Terna arbitrale all’opera domenica scorsa era stato già anticipato in precedenza da queste colonne. Dall’analisi dei fotogrammi (qualità relativa perché di una videocamera fissa grandangolare) si vede la piena validità del gol di Petrucci, regolarissimo: al momento del lancio (immagine 1) Petrucci è posizionato molto dietro rispetto all’ultimo difensore; talmente dietro che anche al momento di ricevere la sfera (immagine 3) è ancora lontano dal difensore.

La Fermana ha vinto ugualmente ma questa errata valutazione dell’assistente ha lasciato il risultato in bilico fino ai minuti finali, con la squadra che ha rischiato di perdere due punti in classifica. Lo stesso guardalinee, Francesco Rizzotto di Roma 1, a Matelica aveva annullato a Cremona il gol del possibile 1-1 benché al momento del lancio di Petrucci il centravanti gialloblù fosse in linea con i difensori. Un errore ci può stare per gli ufficiali di gara come per i giocatori, per gli allenatori e i giornalisti, ma gli errori non devono diventare troppi; in ogni caso la società canarina ha chiesto maggiore attenzione, d’ora in poi la posta in palio è alta e un solo punto, un solo gol, può decidere un intero campionato.

Chiuso il capitolo Monticelli, domenica arriva l’Agnonese (25° giornata di campionato). Dalle statistiche elaborate da Giuseppe Stulzini si nota che l’Agnonese è, assieme al San Nicolò, una delle due squadre che mandato in gol più giocatori (12), ciò significa che tra i granata può far gol chiunque; inoltre la squadra molisana è quella che ha schierato meno giocatori nel girone (24), quindi ciò fa pensare che sia una squadra compatta e che dovrebbe giocare a memoria.

I Molisani sono 6° in classifica con 13 punti meno della Fermana. Dopo l’avvio di stagione soprendente, nelle ultime 14 settimane in trasferta hanno conquistato solo un pareggio (a Campobasso), ben 4 sconfitte e recentemente la vittoria in casa di una Civitanovese in smobilitazione, ma ciò non deve illudere: per conquistare tre punti alla Fermana servirà la stessa concentrazione servita per superare il Monticelli.

Le due inseguitrici dei canarini domenica avranno un turno forse più difficile: la Vis Pesaro va a casa di una Vastese reduce da quattro sconfitte, il Matelica va a casa di un San Marino ancora imbattuto in casa, quindi la Fermana può e deve allungare, per poter affrontare con tranquillità lo scontro diretto con l’undici di Mecomonaco previsto al Recchioni fra quasi un mese, dopo la trasferta di Recanati e il turno di riposo.

Paolo Bartolomei


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X