facebook rss

Si è spento Alberto Muccichini,
anima del volontariato sangiorgese

venerdì 24 febbraio 2017 - Ore 10:45
Print Friendly, PDF & Email

Alberto Muccichini

Si è spento ieri pomeriggio, tra l’affetto dei suoi cari, Alberto Muccichini, un volto noto a Porto San Giorgio, un uomo stimato per il suo impegno rivolto al bene della città soprattutto con opere di volontariato. I funerali si terranno domani mattina alle 10 nella chiesa della Sacra Famiglia. Se ne va, dunque, un sangiorgese doc, “Muccichì” per tanti suoi concittadini, impegnato nella Croce azzurra, nella Protezione civile e nella Pro loco. Un uomo molto legato alla sua famiglia che si è sempre speso per la sua città a cui, soprattutto da quando se n’era andato in pensione, ha dedicato tutto il suo tempo dividendolo con la famiglia, con in testa il nipotino. “Aveva quella punta di ironia che lo rendeva unico, impareggiabile – dicono di lui alcuni amici – ironico sì ma sempre discreto, non passava mai il segno”. Tanti i messaggi di cordoglio, anche sulla sua personale pagina Facebook. Tra questi quello, toccante, del sindaco Nicola Loira: “Carissimo Alberto, in questi anni ho sentito forte la tua vicinanza e il tuo sostegno. Mi piace pensare che lo facevi non tanto per la nostra amicizia quanto per quell’amore incondizionato per Porto San Giorgio che hai testimoniato con la tua vita. Saperti malato e vederti indignato dinanzi al fango che tanti, troppi cittadini buttano addosso alla nostra città, soprattutto qui su Facebook  – il ricordo del primo cittadino Nicola Loira – mi dava coraggio e forza per andare avanti. Ti saluto e ti ringrazio. Ci rivedremo. Ti sia lieve la terra. Nichi, come mi hai sempre chiamato”. Al cordoglio si unisce anche il comandante della polizia municipale, Giovanni Paris, a nome dell’intero Corpo dei vigili urbani sangiorgesi: “Perdiamo un amico, una grande persona, mancherà a tutti noi, mancherà a Porto San Giorgio”.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X