facebook rss

Il giorno più bello di Elisa e Sergio: nozze vip a Fermo

FERMO - Nella cripta del duomo sono convolati a nozze Elisa Scendoni e Sergio Capriotti. Lei, figlia dell'ex consigliere regionale e titolare del salumificio Ciriaci Graziella Ciriaci, lui dentista figlio del noto odontoiatra Capriotti di Ascoli e nipote del sindaco Guido Castelli
domenica 9 luglio 2017 - Ore 11:40
Print Friendly, PDF & Email

di Claudio Ricci

foto di Valentina Berdozzi

Fiori d’arancio vip ieri a Fermo. Nella cripta del duomo sono convolati a nozze Elisa Scendoni e Sergio Capriotti. Lei, figlia dell’ex consigliere regionale e titolare del salumificio Ciriaci Graziella Ciriaci, lui dentista figlio del noto odontoiatra Capriotti di Ascoli e nipote del sindaco Guido Castelli hanno detto sì di fronte ad un parterre di illustri ospiti, tra cui il senatore Remigio Ceroni e il prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, il presidente regionale di Confindustria giovani Cristiano Ferracuti e di Confindustria Giovani Fermo Angiolo Mannini e il presidente di Confindustria Giovani Calzaturieri Enrico Ciccola. La cerimonia ha visto il suo elegante epilogo a Villa Lattanzi di Marina Palmense dove gli sposi hanno festeggiato con parenti e amici. Bellissimi, Elisa in un sontuoso abito bianco, Sergio in un elegante completo blu, hanno lasciato il duomo a bordo di un Defender d’epoca.

(Per inviare foto e racconti da matrimonio redazione@cronachefermane.it)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



3 commenti

  1. 1
    Chiara Capodaglio via Facebook il 9 luglio 2017 alle 13:40

    Nozze VIP???????

  2. 2
    Cristina Fedeli via Facebook il 9 luglio 2017 alle 15:39

    Sono d’accordo con alcuni commenti! Nozze Vip? Niente di piú di altri “poveri” sposi! . Ma x favore. .nulla di personale x la coppia, ma potevate evitare….oltretutto la lista degli invitati! Notiziona ridicola! P.S. AUGURI AGLI SPOSI!

  3. 3
    Sara Palm via Facebook il 9 luglio 2017 alle 16:50

    Ma ancora siamo alla borghesia e al proletariato??? Ma davero?

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X