facebook rss

Montegiorgio – Fermana, la
spuntano i canarini all’inglese

CALCIO - Sfida amichevole tra compagini fermane. Per i canarini un test in vista della seconda gara di Coppa Italia, in programma domenica contro il Racing Fondi, per i rossoblù un buon viatico verso la prossima Eccellenza. Finisce 0 - 2 per la truppa di Destro
giovedì 17 agosto 2017 - Ore 20:17
Print Friendly, PDF & Email

Panoramica dalla tribuna con le squadre in campo

MONTEGIORGIO – Gli uomini di Paci hanno assaggiato sul campo la caratura di una compagine prof in vista della disputa del massimo circuito dilettantistico regionale, gli ospiti gialloblù del collega Destro hanno invece testato schemi e movimenti in vista del secondo round della competizione Tricolore, in programma domenica prossima, alle 17.30, presso lo stadio di Fondi in provincia di Latina, contro il Racing.

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 0: Verdicchio, Donnari, Ruggeri, Lattanzi, Zancocchia, Marini, Sulpizi, Polini, Adami, Di Ruscio, Albanesi. Subentrati: Di Giorgio, Hihi, Sbarbati, Gjyla, Pucci, Zega, Elkhailidi. All. Massimo Paci

FERMANA 2: Ginestra, Clemente, Ferrante, Comotto, Iotti, Gasperi, Mane, Misin, D’Angelo, Cremona, Petrucci. Subentrati: Valentini, Giampà, Roma, Urbinati, Ciarmela, Acunzo, Grieco, Akammadu, Da Silva, Smerilli. All. Flavio Destro

RETI: 45′ pt autogol Marini, 24′ st Akammadu

LA CRONACA

Sull’erba dell’impianto “Tamburrini” la sgambata pomeridiana ha prodotto la vittoria della Fermana per  0 – 2. Nel primo tempo le emozioni passavano per uno schema sviluppato su calcio di punizione a servire Comotto in area, la cui conclusione non trovava lo specchio. Ci provava poi Misin dalla lunga, con il tracciante spento a fil di palo. Allo scadere di frazione ecco il vantaggio: traversone teso di Iotti e velenosa quanto sfortunata deviazione di Marini all’interno della propria porta.

Si ripartiva per il secondo tempo con la fuga solitaria di Akammadu verso la porta di Verdicchio. La punta canarina però si allungava troppo la sfera, agevolando la presa dell’estremo di casa. La reazione del Montegiorgio passava così per i piedi di Pucci, conclusione e volo di Valentini a sterilizzare. A metà di frazione il raddoppio. Lo stesso Pucci, in disimpegno difensivo, lanciava involontariamente Akammadu in area e l’attaccante batteva il subentrato Di Giorgio in pallonetto.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X