facebook rss

Lavori al Recchioni, Calcinaro:
”Tutto ok, stadio pronto per la Samb”

STRUTTURE - Il sindaco rassicura: "Il prefiltraggio sarà perfezionato prima del derby, il collaudo non serve perché i progetti sono stati approvati preventivamente dalla Questura". Videosorveglianza già installata, manto erboso in perfette condizioni. Nuova biglietteria a Villa Vitali?
venerdì 18 agosto 2017 - Ore 02:44
Print Friendly, PDF & Email

Il cantiere allo stadio alcuni giorni fa

FERMO – “I lavori per il prefiltraggio saranno conclusi ben prima del derby con la Samb del 3 settembre”.

Dopo le rassicurazioni dell’assessore allo sport Alberto Scarfini ( leggi il nostro articolo ) arrivano anche quelle del sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, che è costretto ad intervenire smentendo le preoccupazioni che trapelano da un articolo de Il Resto del Carlino.

Paolo Calcinaro

Calcinaro entra nei minimi dettagli: “L’impresa riprenderà i lavori lunedì prossimo, 21 agosto, e completerà il tutto entro il 31, tre giorni prima del derby. Non è necessario alcun collaudo perché è come se fosse già stato fatto preventivamente, questo perché i progetti del prefiltraggio sono stati concordati a monte con la Questura: ci sono state ben quattro riunioni tra il Comune e Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica subito dopo la promozione in C della Fermana, quindi sarà sufficiente la verifica che i lavori eseguiti siano conformi ai progetti approvati dal COS preventivamente. La verifica – aggiunge il primo cittadino – potrebbe essere fatta anche il giorno prima. La Lega non deve verificare, darà l’ok sulla base dell’approvazione della Questura. Anche al momento della domanda di iscrizione in serie C, il 1 luglio, la Lega ha approvato la partecipazione della Fermana al prossimo campionato di C sulla sola base del progetto di adeguamento dello stadio. Quindi tutte le preoccupazioni sono infondate, mi dispiace solo che qualcuno scriva certe cose senza neanche telefonarmi. L’impresa ha già ottenuto la fornitura di tutti i materiali necessari per la recinzione, che hanno misure standard, ad oggi devono essere ancora forniti solo i cancelli che hanno invece misure personalizzate. L’unico ritardo che adesso si può ipotizzare potrebbe essere solo sulla fornitura dei cancelli, ma in questo momento è solo un’ipotesi non concreta, e vigileremo affinchè tutto fili liscio».

“La videosorveglianza – prosegue Paolo Calcinaro – è stata già installata: due telecamere esterne e sei interne, i lavori sono stati eseguiti da una diversa impresa per velocizzare il tutto. Ora manca solo la decisione della Fermana sulla nuova biglietteria, che dovrà essere spostata dal luogo attuale (angolo curva ovest) perché altrimenti si troverebbe all’interno del prefiltraggio, mentre invece gli spettatori devono arrivare agli ingressi con i biglietti già in mano. Io ho lanciato una proposta: perché non mettere la biglietteria a Villa Vitali? Si tratta solo di 100 metri di distanza. Attendiamo la decisione della Fermana. La spesa per i palmari delle biglietterie è stata presa in carico dal Comune in quanto questi dispositivi di fatto sostituiscono i tornelli che sarebbero costati oltre 300mila euro».

“Il manto erboso dello stadio Bruno Recchioni – conclude il vertice della giunta civica – è in perfette condizioni, quindi non è possibile fare polemica neanche su questo”.

È la prima volta, da tanti anni, che ad agosto il prato è simile ad un biliardo, e questo nonostante il caldo eccezionale di quest’anno, a dimostrazione che in passato mancavano solo l’attenzione e la cura necessarie.

Paolo Bartolomei

 

Manto erboso del Recchioni ieri, 17 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X