facebook rss

Tenta il suicidio dopo aver litigato
col fidanzato, salvata
da carabinieri e 118

PORTO SANT'ELPIDIO - I militari dell'Arma e i sanitari, ricevuto l'sos, hanno fatto irruzione nell'appartamento della giovane per poi fortunatamente convincerla a desistere dal compiere l'estremo gesto
giovedì 5 ottobre 2017 - Ore 23:01
Print Friendly, PDF & Email

Allarme oggi pomeriggio intorno alle 19,30 per una ragazza che, dopo aver litigato al telefono con il fidanzato, ha prima minacciato e poi tentato il suicidio ingerendo dei farmaci. Tutto sarebbe scaturito da una accesa discussione al telefono con il fidanzato, in questi giorni fuori città. Da lì la minaccia da parte della ragazza, di togliersi la vita gridata al giovane dall’altra parte del cavo. E poi dalle parole si è passati ai fatti. La giovane, infatti, ha iniziato a ingerire dei farmaci. Ma nel frattempo era partito l’sos ai carabinieri e ai sanitari del 118. A lanciarlo, forse, proprio il compagno preoccupato per le sorti della giovane. E così in via Umberto I sono arrivati i militari dell’Arma e i sanitari che, dopo aver fatto irruzione nell’appartamento, hanno convinto la ragazza a smettere di assumere quelle pastiglie che le sarebbero costate la vita. Una volta tranquillizzata, i sanitari l’hanno presa in cura con la situazione tornata fortunatamente alla normalità anche perché la ragazza aveva ingerito una minima quantità di farmaci. La presenza dei carabinieri e dell’ambulanza lungo via Umberto I, tratto elpidiense della statale Adriatica, ha richiamato l’attenzione di tanti tra passanti e fortunatamente tutto si è risolto per il meglio.

g.f.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X