facebook rss

Matrimonio a tre:
lui, lei e Fiastra

SISMA - Roberta Blanchi, di Fiastra, e Damiano Ilari, sposo originario di Santa Vittoria in Matenano, si sono detti sì oggi. Ma il loro amore è anche quello per il comune terremotato dove recentemente hanno preso la gestione del bar nell'area dei container. La coppia è in attesa di una casetta e per ora è in affitto a San Lorenzo al lago
sabato 21 ottobre 2017 - Ore 18:43
Print Friendly, PDF & Email

Roberta Blanchi e Damiano Ilari, al centro il sindaco di Fiastra Claudio Castelletti

Damiano Ilari e Roberta Blanchi

 

di Federica Nardi

Volevano convivere a Fiastra, Roberta Blanchi e Damiano Ilari, ma poi il terremoto ha scombinato tutto, ha reso casa di lei inagibile e quindi “abbiamo deciso di sposarci direttamente”. Hanno detto sì oggi dopo 11 anni d’amore Roberta, 31 anni, di Fiastra e Damiano, 34 anni, di Santa Vittoria in Matenano, comune terremotato del Fermano. Si sono conosciuti all’università, a Camerino. Lo scenario del matrimonio, con pochi ma affezionati invitati, è stato l’auditorium San Paolo accanto alla chiesa di Fiastra, uno dei pochi luoghi di ritrovo pubblici della zona dopo il sisma. La loro è una storia d’amore anche con il paese che si affaccia sul lago: “mio padre è l’ex sindaco – racconta Roberta -. Da piccola vivevo a Macerata ma già volevo vivere a Fiastra e ce l’ho fatta due anni e mezzo fa”. La 31enne aveva aperto infatti un Bed & Breakfast, ma poi il terremoto ha messo la coppia davanti a un bivio. Una crisi ma anche un’opportunità. “Il B&B è risultato inagibile ma nel frattempo la titolare dello storico bar di Fiastra aveva deciso di non riaprire. Quindi mi sono detta: partecipo al bando per la gestione. Se lo vinco resto altrimenti ce ne andiamo”. E l’ha vinto, così ora nel paesino ferito dal sisma ci sono Roberta e Damiano a regalare un sorriso e servire un caffè nell’area container che ospita diverse attività commerciali. In attesa delle Soluzioni abitative di emergenza. “Nel frattempo viviamo in affitto a San Lorenzo al Lago – spiega Roberta – in attesa delle Sae. Speriamo che le cose migliorino man mano”. Oggi, dopo la cerimonia civile tenuta dal sindaco Claudio Castelletti, i neo sposi hanno dismesso gli abiti della festa e hanno festeggiato con due boccali di birra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X