facebook rss

“Il rombo delle moto
lo accompagnerà in cielo”,
l’ultimo saluto a Mario Luccisano

SERVIGLIANO - Tantissime persone, oggi, alla Collegiata San Marco si sono strette intorno ai familiari di Mario Luccisano, il prof biker scomparso sabato scorso. L'omaggio dei bikers e degli ex alunni
martedì 24 ottobre 2017 - Ore 17:19
Print Friendly, PDF & Email

Una chiesa, la Collegiata di San Marco, gremita. Motociclisti che si mescolano a ragazzi, amici e parenti. Tutti riuniti per porgere l’ultimo saluto a Mario Luccisano, il professore amante delle due ruote che sabato sera ha trovato la morte proprio a seguito di un incidente stradale mentre si trovava in sella alla sua Bmw (leggi l’articolo). Oggi pomeriggio a Servigliano i funerali del 69enne che non verrà dimenticato dalla sua città. In tantissimi si sono stretti intorno ai familiari distrutti dal dolore. Un dolore composto, silente, squarciato solo dal rombo delle moto con cui gli amici biker di Luccisano hanno salutato il feretro all’uscita dalla Collegiata, portato a spalla dai bikers Cave. Due file di moto per salutare il prof che amava le due ruote, prof, appunto. Perché oltre ai tanti amici, ai familiari e ai motociclisti, la Collegiata era piena di ex allievi di Luccisano. “Questo rombo lo accompagnerà fino in cielo” le poche parole pronunciate con un filo di voce da uno dei tanti motociclisti accorsi per salutare il loro amico delle due ruote scomparso.

g.f. (foto Simone Corazza)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X