facebook rss

Inseguimento in A14,
la polizia blocca un’auto rubata,
in due scappano tra le campagne

PORTO SANT'ELPIDIO/CIVITANOVA MARCHE - La polizia autostradale della sottosezione di Porto San Giorgio ha bloccato la vettura, un'Alfa 147, in un'area di sosta. All'interno, oggetti di utensileria e ferramenta rubati da un'attività commerciale del Fermano
martedì 21 novembre 2017 - Ore 11:43
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Rocambolesco inseguimento, questa notte, intorno alle 4, in A14. Una pattuglia della polizia autostradale di Porto San Giorgio, infatti, ha intercettato, sul tratto autostradale tra Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, un’auto, un’Alfa 147 che viaggiava a tutta velocità in direzione nord. Gli agenti infatti, insospettiti, si sono attivati per eseguire un controllo ma l’auto, un’Alfa Romeo 147, invece che fermarsi, ha aumentato pericolosamente la velocità  costringendo gli operatori di polizia ad intraprendere un inseguimento.  Ma la fuga dell’Alfa è durata ben poco. L’Autostradale, infatti, ha bloccato la 147 in un’area di sosta in territorio di Civitanova Marchein corrispondenza del centro abitato. La vettura è risultata successivamente essere provento di furto nella provincia di Padova.  Il conducente dell’Alfa Romeo 147, braccato dalla polizia e con il veicolo ancora in movimento, è saltato repentinamente  dall’auto insieme all’altro  passeggero del sedile anteriore destro, gettandosi con foga verso il campo adiacente.  Scavalcata a passo levato la rete di recinzione, complice l’oscurità, i due, si sono dileguati nei terreni limitrofi riuscendo a far perdere le loro tracce.

All’interno dell’auto abbandonata, gli agenti hanno rivenuto un importante quantitativo di utensili di una marca prestigiosa che, dalle investigazioni immediatamente attivate, risultavano essere stati trafugati poco prima presso una nota rivendita di prodotti professionali e hobbistici nei settori macchine edili e stradali, ferramenta, utensileria e giardinaggio del fermano.

Quanto trovato, inventariato e catalogato è stato restituito al derubato mentre, una serie di arnesi da scasso ed altro materiale ritenuto fondamentale per l’individuazione dei malfattori, sono stati sequestrati insieme all’auto abbandonata.

Le indagini immediatamente intraprese dalla Polizia Stradale, proseguono attivamente in sinergia con gli investigatori del Commissariato Polizia di Stato di Fermo che, chiamati a collaborare, hanno fornito utili elementi anche in riferimento ai pregressi furti predatori.

La polizia sta lavorando senza sosta alla sua identificazione. Dettagli e elementi al vaglio degli investigatori della polizia stradale che, con l’auto rubata e la merce al suo interno, stanno rapidamente stringendo il cerchio attorno ai fuggitivi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X