facebook twitter rss

Ecco le tre liste di Felicioni: Laboratorio civico si moltiplica e cambia colore

PORTO SANT'ELPIDIO - Il candidato sindaco civico presenta i loghi che lo sosterrannoa alle amministrative: lista blu come simbolo di benessere, arancio per mettere al centro la famiglia, verde per rilanciare operosità e ambiente
Print Friendly, PDF & Email

 

Il Laboratorio civico si moltiplica per tre. Il nome è sempre lo stesso, cambia il colore. Il candidato sindaco Alessandro Felicioni presenta i simboli delle tre liste civiche che lo sosterranno alle elezioni amministrative di giugno. Al logo blu, presentato poco prima di Natale, si aggiungono quello verde e quello arancione. Il gruppo si presenta motivato e convinto di “aver dato vita a una realtà capace di confrontarsi con l’attuale amministrazione sui problemi più spinosi che affliggono Porto Sant’Elpidio come da tempo non accadeva. In questi mesi i cittadini si sono confrontati grazie all’intensa attività d’incontri nei quartieri e agli appuntamenti alla sede di Marina Picena e questo ha permesso il completamento di tre liste di candidati”.

Simboli, sottolineano i civici, che “non promettono e non proclamano, ma con semplicità rappresentano tutto quello che deve essere Porto Sant’Elpidio, ereditando la vocazione del progetto anche nel nome: Laboratorio Civico Blu, Arancio e Verde”. Ad ogni colore un significato. “Il blu – spiegano i civici – è l’attenzione al benessere dei cittadini di un paese che può godere di una potenzialità enorme: il mare, con cui, innanzitutto, bisogna fare pace trovando il giusto equilibrio per la convivenza perfetta e poi il pino, l’albero che non perde le foglie come Porto Sant’Elpidio non perderà spazi da dedicare al verde. L’arancio fotografa coi suoi colori l’alba simbolo di rinascita e mette in primo piano la famiglia, in tutte le sue declinazioni, quale centro di formazione primaria della coscienza e dell’educazione civica e traino fondamentale per la crescita qualitativa della comunità. Il Laboratorio Civico verde rappresenta l’operosità di un paese che attraverso il recupero delle sue potenzialità e bellezze naturali raggiunge l’apice della buona vivibilità e quindi attrae abitanti e visitatori, gettando le basi per il riavvio del lavoro attraverso rinnovate e riqualificate forme di turismo e commercio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti