facebook twitter rss

Prima l’ascolto, poi le domande:
gli studenti delle Medie protagonisti
nel Giorno del Ricordo

MONTEGRANARO - Iniziativa nella Sala consiliare con oltre 100 ragazzi. Le vicende dell'epoca raccontate da Ettore Pelati dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia
Print Friendly, PDF & Email

Oltre cento ragazzi delle locali terze Medie, con professori al seguito, hanno preso parte all’iniziativa organizzata in occasione delle celebrazioni per il Giorno del Ricordo. Una platea molto attenta quella che dalle sedie della Sala consiliare ha ascoltato i vari interventi e posto diverse domande. Il saluto è stato portato da Simone Perticarini dell’associazione Aries Officina Nazional Popolare, seguito dagli interventi di Cristiana Strappa, Assessore ai Servizi Sociali, e Paolo Gaudenzi, Consigliere comunale. Poi spazio alla vicende dell’epoca con Ettore Pelati dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia.

“Ringrazio Perticarini e le classi di Montegranaro, insieme ai loro insegnati – commenta Gaudenzi -. Sono rimasto colpito dalle domande pertinenti in coda all’esposizione del signor Pelati. Il racconto del nostro ospite, figura preparata dal punto di vista storico e dalle parole cariche di pathos in virtù del coinvolgimento diretto dei propri avi alla vicenda delle Foibe, ha rappresentato un metaforico faro acceso ancora una volta sulla triste pagina della storia italiana, purtroppo volutamente taciuta a lungo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X