facebook rss

Piovono squalifiche: clamorosa
stoccata del giudice sportivo per il Monturano Campiglione

PROMOZIONE - Non è un titolo di un film, bensì quanto sta succedendo in queste ore nel girone B. Ammenda per la società calzaturiera e moltissime sanzioni
mercoledì 15 febbraio 2017 - Ore 19:03
Print Friendly, PDF & Email

MONTE URANO – Bufera in casa Monturano Campiglione, dove non sembra esserci pace per il provvedimento appena reso noto dal Comitato Regionale Marche. L’arbitro, Raffaele Casola di Ascoli Piceno, non sembra aver digerito quanto successo al Comunale nell’ultima gara casalinga contro il Montefano. Punizione severissima per la società di Agostino Liberini, che come recita il comunicato non solo sarà costretta a pagare un ammenda di 250 euro, ma dovrà fare a meno di parecchi giocatori e del mister Bagalini per le prossime gare.

Ecco il testo del comunicato ufficiale: “Ammenda di Euro 250,00 per il MONTURANO CAMPIGLIONE per aver permesso al termine della gara ad estranei di entrare nello spazio antistante gli spogliatoi per insultare e minacciare la terna arbitrale”.

Il comunicato non salva nessuno, nemmeno il presidente Liberini; per lui si parla di “inibizione a svolgere ogni attività fino al 15/03 per essere entrato a fine gara nello spazio antistante gli spogliatoi per insultare pesantemente l’arbitro. Non in distinta veniva personalmente riconosciuto dall’arbitro”.

Stesso trattamento del presidente calzaturiero anche per Stefano Venanzi: “Per non aver, al termine della gara, protetto adeguatamente l’incolumità della terna arbitrale dai comportamenti posti in essere da alcuni tesserati”.

Squalifica pesantissima per Roberto Bagalini, invece, sospeso fino al 12 Aprile 2017 per quanto segue: “Espulso per essere entrato abusivamente nel terreno di gioco per rivolgere all’arbitro frasi irriguardose, al termine della gara faceva rientro nello spazio antistante gli spogliatoi insultando reiteratamente l’arbitro per scagliarsi successivamente contro l’allenatore della squadra avversaria insultandolo pesantemente e tentando di venire a vie di fatto con lo stesso senza motivo, venendo trattenuto ed allontanato da alcuni dirigenti”.

Il supplizio monturanese seguita con le squalifiche di due gare per Daniele Viti, Emanuele Monterubbianesi, per Omar Mandolesi e Giacomo Ulissi, con quest’ultimi due “per aver, al termine della gara, insultato e minacciato l’arbitro”.

Salterà tre gare, invece, Fabrizio Vallesi come scritto nel comunicato “per aver al termine della gara insultato e minacciato l’arbitro tentando di impedire all’arbitro di fare rientro nel proprio spogliatoio”.

Infine, quattro giornate di squalifica per Luca Moretti, come recita il comunicato “per aver al termine della gara insultato e minacciato l’arbitro appoggiando minacciosamente una mano sul petto dello stesso senza causare conseguenze”.

Non c’è che dire. La terzultima posizione ricoperta dal Monturano Campiglione, ora, sembra aggravarsi con questa stoccata del giudice sportivo.

Leonardo Nevischi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X