facebook twitter rss

Sutor, ad Ozzano il successo svanisce all’over time

SERIE B - Trasferta che lascia l'amaro in bocca, con i padroni di casa ad avere la meglio, per 78-73, al termine di un tempo supplementare. Calzaturieri protagonisti di una gara più che positiva al cospetto dei più quotati avversari, arrivando ad un nulla dalla vittoria nel finale dei regolamentari
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della sfida

OZZANO (BO) – Una battuta d’arresto che lascia tanto amaro in bocca per come è stata interpretata la sfida.

La Sutor Montegranaro è stata sconfitta ad Ozzano per 78-73, dopo un tempo supplementare, giocando davvero una buonissima gara contro i più quotati avversari arrivando ad un centimetro dalla vittoria nel finale dei regolamentari. Peccato per l’aver sciupato un’altra occasione, la squadra però è apparsa in netta crescita, e questo lascia ben sperare per un prossimo futuro.

IL TABELLINO

SINERMATIC OZZANO 78: Landi ne, Folli 13, Iattoni 13, Galletti ne, Cisbani ne, Misljenovic 2, Klyuchnyk ne, Chiappelli 14, Barattini 12, Ceparano 7, Bonfiglio, Lasagni 7. All. Loperfido

SUTOR BASKET MONTEGRANARO 73: Galipò 2, Masciarelli 7, Angellotti 3, Korsunov 5, Alberti 12, Malloni ne,, Mariani ne, Verdecchia ne, Barbante ne, Botteghi 10, Murabito 8, Crespi 26. All. Baldiraghi

ARBITRI: Pulina di Rivoli (Torino) e Barra di Torino

PARZIALI: 13-16, 38-37, 50-58, 66-66

NOTE: Tl: Ozzano 12/16, Sutor 18/23. Tiri da 3 Punti: Ozzano 12/33, Sutor 7/22. Rimbalzi: Ozzano 41, Sutor 45

LA CRONACA

Dopo un buon avvio dei padroni di casa, 5-0 in meno di due minuti, la Sutor si scuote e capitan Crespi realizza quattro punti consecutivi di ottima fattura. Ozzano vive molto sul tiro pesante e si porta avanti 11-6, quattro punti consecutivi di Botteghi e un libero realizzato da Murabito consentono ai calzaturieri di impattare, 11-11 dopo 7’30”. Successivamente Alberti con due liberi e una tripla di Korsunov portano i gialloblù al massimo vantaggio, 11-16 dopo 8’30”. Nel finale Barattini fissa il punteggio al 10’ sul 13-16.

Il secondo quarto si apre con un bel canestro di Alberti con la Sutor a nuovo massimo vantaggio, 13-19. Ozzano si scuote e con un parziale di 8-0 opera il sorpasso, 21–19 al 12’. Alberti e Angellotti però, con cinque punti consecutivi, rimettono avanti la Sutor, 21-24 al 13’. Ozzano reagisce ancora e con un controparziale di 10-0 rimette la testa avanti raggiungendo anche il massimo vantaggio, 34-26 al 17’. Masciarelli con quattro punti consecutivi riduce parte del disavanzo, 34-30 e nel finale di quarto la Sutor torna in scia degli avversari con i canestri di Crespi e Murabito. Al riposo lungo il punteggio è di 38-37.

Coach Baldiraghi a rapporto con la squadra durante un time out

Al ritorno in campo i calzaturieri innestano la marcia giusta, si portano avanti nel punteggio raggiungendo, con una tripla di Botteghi il massimo vantaggio, 43-50 al 26’. Ozzano prova a reagire, la Sutor con due liberi di Alberti arriva al più nove, 47-56 e al 30’ il punteggio è di 50-58.

Nell’ultimo periodo Ozzano con sette punti consecutivi di Barattini si rimette subito in scia della Sutor, confeziona anche un parziale di 13-0 che li porta nuovamente avanti nel punteggio, 63-58. La Sutor ancora una volta ribatte colpo su colpo e sul 65 pari fruisce di un fallo antisportivo commesso dall’ex Bonfiglio su Galipò. Il playmaker della Sutor realizza un solo tiro libero, 65-66, il canestro diventa piccolo per entrambe le squadre e a 10” dal termine gli arbitri fischiano un fallo di Botteghi su Chiapelli. Il giocatore di Ozzano mette un solo tiro libero quello del 66 pari. Nei restanti 10” di gioco la Sutor non riesce a segnare e si va al supplementare.

Nell’overtime la gara inizialmente rimane in equilibrio poi, un fallo in attacco della Sutor spiana la strada ad Ozzano, che vola sul 75-68 e che la porta a vincere per 78-73. La Sutor ha giocato una buonissima gara con il capitano Crespi autore ancora di una doppia doppia con 26 punti e 10 rimbalzi. Bene anche gli altri con Alberti che ha realizzato ben 12 punti.

LE DICHIARAZIONI

“Ho visto una gara di grande intensità da parte nostra – ha detto il coach Massimiliano Baldiraghi – in una sfida giocata sugli equilibri. Siamo stati bravi a mettere la partita sui binari più a noi congeniali cercando di limitare, in difesa, i punti di forza dei nostri avversari. Nel quarto periodo, loro sotto di otto punti hanno messo la sfida sulla <rumba>e sono stati bravi a capovolgere l’inerzia che era tutta a nostro favore. E’ così che si gioca in questo campionato e noi dobbiamo capire che non si possono commettere errori banali, e dobbiamo rimanere sempre lucidi nei momenti che contano. Sono cose che arriveranno perché man mano ci stiamo calando nella realtà di questo torneo però, peccato per come è finita perché usciamo dal campo con i complimenti degli avversari senza però riuscire ad incamerare i due punti in palio. Ci stiamo avvicinando però e credo che prima possibile arriverà anche la vittoria”.

Abbiamo preparato bene la partita, peccato per i due tiri liberi concessi nel finale a Chiappelli che secondo me sono stati un po’ il regalo di Natale da parte degli arbitri. Ozzano è stata brava a rimettere in piedi la partita quando noi eravamo scappati sul più 8 però, credo che le gare devono essere decise dai giocatori e non da un fischio <strano>. Potevamo e dovevamo gestire meglio il vantaggio, ci stiamo lavorando, le nostre prestazioni stanno crescendo e in questo momento ci manca solo il risultato per fare il classico salto di qualità – ha proseguito il tecnico gialloblù per chiudere sulla prestazione di Crespi, autore di 26 punti e 10 rimbalzi -. Ha disputato una partita importante facendo il vuoto sotto canestro. Mi dispiace che spesso non venga tutelato quando incontra giocatori più esperti di lui. Nonostante questo, sta disputando una buonissima stagione e speriamo che con un po’ più di esperienza, che arriverà partita dopo partita, possa migliorare ancora. Crespi, non deve essere un nostro problema, ma un opportunità da sfruttare sempre al meglio”.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti