facebook rss

“Come potete giudicare” tour: i Nomadi in concerto

SANT'ELPIDIO A MARE - Sabato al campo sportivo Mandozzi musica e raccolta fondi per il terremoto
giovedì 1 settembre 2016 - Ore 11:23
Print Friendly, PDF & Email

NOMADI

E’ l’evento clou delle feste del Patrono, Sant’Elpidio Abate, e sarà l’occasione per raccogliere fondi a favore dei terremotati: sabato sera, 3 settembre, al campo sportivo Mandozzi, alle 21, si terrà il concerto dei Nomadi. Sarà ad ingresso gratuito ma in tale occasione sarà organizzata una raccolta fondi a favore delle popolazioni terremotate. Fondi che confluiranno sul conto corrente che il Comitato Elpidiense Pro-Terremotati ha recentemente aperto presso la Carifermo e sul quale l’Amministrazione Comunale farà confluire tutte le donazioni che saranno raccolte in occasione delle varie iniziative che, da qui in avanti, saranno proposte nel territorio.
“Faccio presente – dice in proposito il Presidente del Comitato, Vice Sindaco Matteo Verdecchia – che indicando sul bonifico la dicitura DONAZIONE PRO-TERREMOTATI non verranno applicate commissioni pertanto per chi effettua la donazione non ci saranno spese aggiuntive. La location del concerto è stata modificata rispetto a quanto previsto inizialmente: si terrà al campo sportivo Mandozzi e non in piazza: potranno essere ospitati più spettatori, in maggiore sicurezza e ampliando, così, la possibilità di raccogliere maggiori offerte”.
“Abbiamo mantenuto in calendario il concerto dei Nomadi, pur avendo cancellato per rispetto a quanto accaduto a seguito del sisma gran parte delle altre iniziative che avevamo programmato – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – nella convinzione che potesse essere una preziosa occasione per chiamare a raccolta un gran numero di gente e proporre una raccolta di fondi per i terremotati. L’ingresso al concerto è gratuito ma invito tutti coloro che verranno ad assistere a fare delle donazioni, del tutto volontarie, utilizzando le cassettine che saranno messe a disposizione all’ingresso del campo sportivo. Ovviamente si tratta di liberalità del tutto discrezionali e confido nel buon cuore degli elpidiensi, e di tutti coloro che interverranno, che sapranno comprendere la necessità di fare la propria parte. In particolare, vigileremo sulla destinazione dei fondi che confluiranno nel conto che abbiamo aperto. Destinazione che sarà definita in base alle reali necessità: in particolare, abbiamo visto con i nostri occhi la situazione ad Arquata del Tronto con la scuola che deve essere ricostruita, così come l’ospedale di Amandola… Nostra intenzione è quella di finalizzare tali offerte alla realizzazione di progetti di ricostruzione specifici in località a noi vicine. I media parlano, giustamente, dei casi più gravi, di città messe in ginocchio come Amatrice, ma anche nella nostra zona ci sono problemi e forti necessità pertanto abbiamo deciso di rivolgere le nostre attenzioni a comuni a noi più vicini”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X