facebook twitter rss

Il Montegiorgio splende,
il P. S. Elpidio cade sotto al nubifragio:
il derby lo decide Adami

ECCELLENZA - Gara equilibrata decisa solo all'ultimo respiro dall'attaccante rossoblù. Nella ripresa meglio la formazione locale nonostante l'inferiorità numerica per l'espulsione di Di Nicolò (la seconda in sette giorni dopo quella di Passalacqua). Rossoblù a +7 dalla seconda, rivieraschi penultimi
Print Friendly, PDF & Email

L’esultanza di Adami

MONTEGIORGIO – Era il 25 novembre 2007 quando Montegiorgio e Porto Sant’Elpidio si sfidarono per l’ultima volta in un campionato di Eccellenza. Allora finì 2-1 per i rossoblù e da lì inizio il declino dei rivieraschi che si concluse con la retrocessione. Quest’oggi, altri tempi, altre squadre ma la solfa non cambia: il Montegiorgio vince di misura sul Porto Sant’Elpidio e vola in testa alla classifica a sette lunghezze dalla Forsempronese seconda. La formazione di Paci dimostra di essere una bella realtà, fatta di qualità e determinazione, che sa incantare anche quando non brilla. Eppure, quest’oggi, i rossoblù stavano per cadere nella trappola elpidiense, ma al terzo minuto di recupero la zampata di capitan Adami ha ristabilito le gerarchie in campo. Quarto centro stagionale per lui, sempre più simbolo di questo meraviglioso Montegiorgio insieme ai compagni di reparto Albanesi e Sbarbati (15 gol sui 17 totali siglati dal trio montegiorgese). Nella sponda opposta il Porto Sant’Elpidio schiuma rabbia. Ad un passo, o meglio a sessanta secondi, da un punto d’oro in casa della capolista gli uomini di Stefano Cuccù soccombono sull’ennesima distrazione da palla inattiva (come con il Ciabbino). In attacco prevale l’individualismo e i rari sprazzi in ripartenza di Belletti, Rufo, Cingolani e Cuccù non portano a nulla di concreto. Il tecnico elpidiense dovrà trarre quanto di buono visto oggi e usarlo come punto di partenza per preparare la sfida di settimana prossima col Marina. I biancoazzurri, un punto sopra al Loreto ultimo, distano quattro punti dal nono posto, a dimostrazione di quanto la classifica nei bassifondi sia corta. Si cominciano, invece, a delineare le prime posizioni con la Forsempronese, l’Atletico Gallo e il Marina, che provano a tenere testa al Montegiorgio, impegnata tra sette giorni nella trasferta di Camerano.

Il Montegiorgio festeggia sotto la pioggia a fine gara con Paci che chiama a raccolta i suoi

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 1 (4-3-1-2): Verdicchio; Donnari, Omiccioli, Falanga (15′ st Zancocchia), Ruggeri; Nazziconi, Di Nicolò, Polini; Albanesi; Adami, Sbarbati. A disposizione: Monachesi, Hihi, Di Ruscio, Silenzi, Ferranti, Diallo. All. Massimo Paci

PORTO SANT’ELPIDIO 0 (3-4-1-2): Melillo; Castracani (34′ st Marozzi), Mengo, Nicolosi; Simoni, Ionni, Chiappini, Stortini; Belletti (30′ st Giacomozzi); Rufo (21′ st Cingolani), Cuccù Riccardo (43′ st Islami). A disposizione: Smerilli, Marcantoni, Brunelli. All. Stefano Cuccù

RETI: 48′ st Adami

ARBITRO: Michele D’Ascanio di Ancona, assistenti Roberto Maroni di Fermo, Justin Dervishi di SanBenedetto del Tronto

NOTE: Espulso Di Nicolò al 36′ st; Ammoniti Falanga, Cuccù, Nicolosi, Di Nicolò al 28′ st, Di Nicolò al 36′ st, Chiappini; corner 10 – 1; recupero +1′ +4′

Il saluto iniziale tra Stefano Cuccù e Massimo Paci

LA CRONACA

Tra la pioggia del Tamburrini il Montegiorgio di Massimo Paci scende in campo con un 4-3-1-2 schierando Albanesi da fantasista alle spalle del tandem Adami-Sbarbati. Il Porto Sant’Elpidio di Stefano Cuccù risponde con un 3-4-1-2 disponendosi con una difesa a tre composta da Castracani, Mengo, Nicolosi e Belletti a supporto di Rufo e Cuccù.

Nelle prime battute le due squadre restano sulla difensiva cercando di studiare l’avversario. Il primo squillo del match arriva dai piedi di Rufo che al 17′ tenta la girata spalle alla porta ma la conclusione è preda di Verdicchio. Pochi affondi e partita molto tattica: la risposta dei padroni di casa giunge solo al 41′ quando Nazziconi prova la bordata da fuori con Melillo reattivo in corner. Con il film del match si giunge nella ripresa: al 4′ st Sbarbati affonda sull’out di destra e serve Adami in area, ma quest’ultimo spara alto. I rossoblù spinti dal loro pubblico provano ad aumentare il forcing offensivo ed al 7′ st Melillo è costretto a rifugiarsi in corner sul mancino a rientrare di Adami.

La pioggia continua a cadere incessante sul terreno del Tamburrini rendendo difficile ogni tipo di fraseggio. Al 36′ st l’ago della bilancia si sposta in favore degli elpidiensi: Di Nicolò commette un’ingenuità e si becca il secondo giallo. Stefano Cuccù prova a scuotere i suoi inserendo anche forze fresche (Cingolani, Giacomozzi, Marozzi, Islami), ma il Porto Sant’Elpidio, orfano dei lampi del solito Riccardo Cuccù, non riesce a sfruttare la superiorità numerica.

Il Montegiorgio non cade nella trappola biancoazzurra e continua a fare il suo gioco, pur non riuscendo a concretizzare. Al 48′ st, quando i rossoblù sembrano poter collezionare solo tiri dalla bandierina, dal decimo corner a favore gli uomini di Paci passano: traversone di Albanesi, incornata di Sbarbati, la palla schizza sul terreno e rende difficile la presa a Melillo, il quale si lascia sfuggire il pallone e regala un cioccolatino pronto da scartare ad Adami. Finisce 1-0 con la festa del popolo rossoblù e l’amarezza dei tifosi ospiti.

Leonardo Nevischi

Fotogallery del match

I giocatori fanno il loro ingresso in campo

Cross dalla bandierina di Albanesi…

… colpo di testa di Sbarbati con la palla che schizza sul terreno di gioco…

… Melillo non trattiene e sulla respinta si catapulta Adami…

… che insacca!

La corsa di Gianluca Adami sotto la pioggia

Stending ovation del pubblico montegiorgese per il suo capitano


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X