facebook twitter rss

Nulla da fare in Coppa per il Cobà,
da pronostico passa il Civitella

CALCIO A 5 - La squadra di Osimani, a corto di titolari causa infortuni, saluta la competizione facendo però esordire in un circuito over elementi Under 19. Da pronostico la vittoria della Sicurezza Pro, compagine di livello in A2, a superare gli Sharks con un netto 0 - 5
mercoledì 15 novembre 2017 - Ore 15:10
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Coppa Divisione in archivio per gli Sharks che davanti al pubblico amico della Cobà Arena, nella serata di ieri, sono stati battuti per 0 – 5 dal Civitella Sicurezza Pro, quotata formazione di Serie A2.

La matricola abruzzese, sebbene con 4 punti di penalizzazione, si trova nella parte alta della classifica con 9 punti. Eliminazione diretta per i ragazzi di mister Osimani, che non hanno comunque sfigurato in una manifestazione che metteva di fronte compagini appartenenti non solo al campionato di Serie B ma anche di categoria superiore.

Infermeria piena per gli Squali: tenuti a riposo i vari Moretti, Bagalini, Sgolastra e Gabaldi, tutti alle prese con piccoli problemi di natura fisica, oltre alla coppia brasiliana Mazoni – Siviero.

In campo dal primo minuto Valerio Quondamatteo, Mindoli, Bottolini, Sestili, Vitale: il miglior quintetto possibile, viste le assenze, con il tecnico biancoazzurro che portava con sé in panchina, anche per far fare loro esperienza, diversi ragazzi dell’Under 19.

Tutti si sono comunque ben comportati, difendendo i colori della squadra. Il primo parziale si chiudeva con il risultato di 0 – 3 in favore degli ospiti, nonostante una convincente prestazione dell’estremo Quondamatteo e della coppia Mancini – Torresi in grande spolvero.

Più volte vicini alla marcatura i piccoli Sharks, che avrebbero meritato di siglare il gol della bandiera per i locali. A segno, per il Civitella, Jelavic in avvio con un rasoterra, Carvalho a 9’43’’ dal termine sugli sviluppi di un veloce calcio d’angolo e Caraja al minuto 14’47’’ con un tiro improvviso dopo una palla persa a centrocampo.

Nella ripresa, nonostante le altre due reti incassate, gli Squali riuscivano a contenere abbastanza bene le sortite avversarie. Un’affermazione in questa manifestazione al cospetto di un simile avversario, con le assenze della vigilia, era altamente proibitiva.

Gli Squali di Osimani, dopo il giorno di riposo concesso, torneranno subito al lavoro domani, giovedì, per ritrovare la concentrazione e preparare il difficile impegno che li aspetta in campionato. Una grande sfida, da provare a vincere a tutti i costi, li attende sabato in trasferta contro l’Eta Beta, che occupa la loro stessa posizione in classifica.

“Sapevamo che stasera sarebbe stata una gara difficile – le parole nel post match di Di Gioacchino –, ci siamo comunque comportati bene in mezzo al campo. Dopo un primo tempo chiuso sul 3 – 0 ci siamo riproposti di fare meglio nella ripresa cercando di non sfigurare di fronte a una squadra così forte. Ci siamo riusciti e siamo soddisfatti. Positivo è stato anche l’esordio di tanti giovani. Siamo contenti della prestazione ma ora testa subito alla tostissima sfida di sabato”.

A fargli eco anche Nicola Torresi, capitano U19: “Anche se la squadra avversaria era di categoria superiore ci siamo dimostrati all’altezza sia fisicamente sia tecnicamente e questo ci fa onore. Continuiamo a mettercela tutta e a lavorare bene” ha dichiarato”.

In chiusura anche il breve commento dell’avvocato Calvari: “E’ chiaro che non avevamo velleità di superare un primo turno così ostico, abbiamo comunque giocato una partita discreta e dignitosa, disimpegnandoci bene al cospetto di una formazione al completo e fortissima. Il Civitella è al primo posto virtuale del campionato di Serie A2 di loro competenza, campionato nel quale hanno 4 punti di penalizzazione. Una partita da archiviare in fretta, una buona sgambata che può aver rappresentato per entrambe le squadre un ideale avvicinamento ai prossimi più importanti e decisivi impegni del fine settimana”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X