facebook twitter rss

Fermana a Gubbio
per confermare Salò

SERIE C - Gli uomini di Flavio Destro possono ripetere l'exploit di undici giorni fa anche se in piena emergenza: out ancora Gennari, Benassi, Iotti e D'Angelo, mentre rientrano Urbinati e Ferrante, quest'ultimo dopo dieci turni di stop. Gli umbri, allenati dall'ex Pagliari, hanno tre punti in meno dei gialloblù e in casa non hanno mai pareggiato. Calcio d'inizio alle 18.30
sabato 18 novembre 2017 - Ore 15:06
Print Friendly, PDF & Email

Programma della 15° giornata

FERMO – 15° giornata di serie C, ma per Gubbio e Fermana sarà la 14° partita giocata (solo per il Pordenone domani sarà la 15°). Per i gialloblù il primo turno di riposo si è consumato domenica scorsa, e ce ne sarà un altro forzato fra sette giorni quando era previsto il match contro il Modena, club che è stato radiato.

Gli umbri hanno tre punti meno della Fermana, la vittorie in totale sono le stesse per entrambe (4), i rossoblù però hanno pareggiato tre volte in meno e subito altrettante sconfitte in più. Gli uomini oggi allenati da Pagliari in casa hanno conquistato 9 punti con tre vittorie (contro Sudtirol, Fano e Reggiana), nessun pareggio e perso tre volte contro Santarcangelo, Samb e due turni fa con Ravenna.

La Fermana lontano dal Recchioni ha vinto due volte (a Santarcangelo e Salò), pareggiato a Bolzano, Teramo e Reggio Emilia, perso solo a Ravenna e Trieste.

La bella affermazione di Salò ha fatto tornare i canarini in perfetta posizione di centroclassifica, con 9 squadre sotto e 8 sopra, a 11 punti dalla coda e 12 dalla vetta.

Sebbene alcuni infortunati siano in fase di ripresa e dopo alcuni giorni di lavoro differenziato in settimana sono tornati a lavorare col resto della squadra, Flavio Destro domani dovrà rinunciare ancora a diversi giocatori. Iotti si è sottoposto ad intervento di pulizia al ginocchio lunedì scorso, anche Gennari in settimana ha subito un piccolo intervento (frattura di un dito di un piede); entrambi dovrebbero tornare a giocare non prima di qualche altra settimana. D’Angelo dovrà sottoporsi tra pochi giorni ad un altro esame medico che deciderà il decorso.

Rientra tra i convocati Ferrante dopo dieci turni di stop (tallonite): ha giocato l’ultima partita a Ravenna (1° di campionato), poi due panchine a Bolzano e contro la Samb, ma non sappiamo quante possibilità abbia domani di essere schierato dal 1′ dopo una cosi lunga assenza dal campo di gioco. Presente in lista anche Urbinati, vittima di un piccolo infortunio due settimane fa contro l’Albinoleffe ma che in settimana si è allenato.

Al centro della difesa, accanto a Comotto, al posto di Gennari, non essendo convocato Benassi (riteniamo precuzionalmente, visto che in un comunicato di martedì era annunciato il suo rientro nell’allenamento di gruppo), restano Urbinati oppure Mane; queste ultime due soluzioni di emergenza, sebbene abbiano sempre ben funzionato. Tra i marcatori c’è anche Equizi ma finora lo abbiamo visto solo nella lista dei convocati e mai in campo.

Classifica dettagliata di entrambe le squadre

23 I CONVOCATI – Come detto non presente in lista Benassi, mentre Gasperi e King non sono tra i convocati probabilmente per scelta tecnica. Rientrano Urbinati e Ferrante. Partenza domani mattina ore 10 (si gioca alle 18.30).

Portieri: Ginestra, Valentini; Difensori: Clemente, Comotto, Equizi, Ferrante, Sperotto; Centrocampisti: Acunzo, Ciarmela, Doninelli, Forò, Franchini, Grieco, Mane, Misin, Urbinati; Attaccanti: Akammadu, Cremona, Da Silva, Maurizi, Lupoli, Petrucci, Sansovini.

LE PAROLE DI DESTRO – “Il Gubbio è una squadra molto compatta, corta, brava nel raddoppio, che non permette le ripartenze e non concede alcun tipo di spazio. Noi dovremo essere molto attenti e concentrati e non lasciar terreno per le loro manovre offensive”. Questo il pensiero del tecnico della Fermana, che conclude: “Ci siamo preparati alla trasferta con la consapevolezza di incontrare una formazione che adotta il nostro stesso modulo di gioco, il 4-4-2 o nella sua alternativa 4-4-1-1, con la compattezza nei vari reparti. Anche noi dovremo restare uniti e coesi e non rendere le loro incursioni pericolose”.

Pagliari alla Fermana nel biennio 2000-2002

L’EX IN PANCHINADino Pagliari, allenatore del Gubbio (che all’inizio di questa stagione dopo 5 partite ha rilevato un altro ex, Cornacchini), allenò la Fermana nel 2000/01 (serie C1) in sostituzione di D’Adderio. Pagliari a 43 anni faceva il suo esordio in C1.
Confermato anche per il successivo 2001/02, però è esonerato dopo un anno esatto, 34 partite in due campionati (17 in ognuno), 49 punti in totale. Al suo posto arrivò Ortega, argentino, che però dopo sole dieci gare si dimise. Battaglioni richiamò Pagliari che restò fino al termine, dove fece gli stessi punti dell’andata.

Pagliari ha allenato ancora in C e ottenuto anche una promozione in Serie B con il Ravenna. Pagliari e Destro hanno giocato assieme nel 1982 nel Rondinella-Marzocco di Firenze, in C1.

Classifica aggiornata con l’anticipo Padova-Triestina

TERNA ARBITRALENicola Donda di Cormons, primo anno di Can-C, due partite fischiate in campionato, una in Coppa di C e due nel campionato Primavera (una di serie A e una di B). Assistenti Vittorio Pappalardo (Parma) e Rodolfo Zambelli (Finale Emilia). Nessun precedente con tutti e tre.

DUE VITTORIE A GUBBIO – Dieci precedenti in campionato a Gubbio, tutti in serie D/Interregionale, il primo nel 1959/60, l’ultimo nel 1993/94.

Il bilancio vede due match vinti dalla Fermana (il primo nel 1978/79, 0-1, gol di Stefano Pizzi, il secondo nel 1982/83, 0-2 reti di Antonio Bonaldi e Aldo Rossi), quattro pari (due volte 1-1, reti del pari di Marcello Gattafoni nel primo caso di di Nicola Nardone nel secondo; più due 0-0) e quattro sconfitte per i gialloblù, tre volte 1-0 e una 2-1. In quest’ultima il primo gol degli eugubini fu siglato da Pelliccia (papà di Marco, futuro giocatore canarino), mentre di Giuseppe Gasparrini la rete del momentaneo pareggio canarino.

C’è un solo precedente in serie C: nel 2004/05 in Coppa Italia al Recchioni la Fermana (che militava in C1) battè 3-0 il Gubbio (militante in C2) con reti di Alessandro Onesti, Alessandro Smerilli e Simone Ceccobelli.

Dal 1977 si gioca allo stadio polisportivo di San Biagio, recentemente dedicato a Pietro Barbetti; prima invece nel vecchio campo cittadino.

Paolo Bartolomei


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X